Continuano le esperienze di giovani reggiani nei paesi dell’Unione Europea



Continuano le esperienze di volontariato europeo promosse dal Comune di Reggio Emilia, in collaborazione con il centro Europe Direct – Carrefour europeo Reggio Emilia, per fornire ai giovani reggiani l’opportunità di trascorrere un periodo all’estero e di conoscere un paese europeo diverso dal proprio, imparare una lingua, confrontarsi con i coetanei di altri paesi.

Tra febbraio e marzo partiranno infatti alla volta di Polonia e Ungheria due giovani reggiane, Chiara Mastrolorito di 20 anni e Federica Granati di 26 anni che trascorreranno un periodo di sei mesi rispettivamente a Danzica e a Debrecen (Ungheria). Dalla Turchia sono invece appena rientrati Andrea Ganapini e Paolo Rondinini che, l’uno a Smirne, l’altro a Ankara, hanno operato in progetti di volontariato di ambito culturale e interculturale.

“Con questo progetto i giovani reggiani dimostrano di volersi mettere in gioco e di voler raccogliere la sfida del volontariato in altri paesi europei – ha detto oggi l’assessore comunale all’Educazione Iuna Sassi – Esperienze come quella del Servizio volontario europeo vanno incoraggiate sia in entrata sia uscita, ovvero sia ospitando giovani stranieri che consentendo ai nostri ragazzi di conoscere altre realtà e di confrontarsi con giovani stranieri”.

“Meno conosciuto dei progetti Erasmus e Leonardo, il Servizio volontario europeo offre ai giovani reggiani importanti esperienze formative – ha detto Andrea Poluzzi di Europe Direct – Carrefour europeo Reggio Emilia – Esperienze che raccolgono l’interesse dei nostri ragazzi. Nell’ultimo bando per due posti disponibili abbiamo ricevuto 25 domande”.

Il Servizio Volontario Europeo, parte del programma Gioventù in azione 2007-2013, è promosso dall’Unione europea e permette a un giovane dai 18 ai 30 anni, di svolgere attività di volontariato strutturate, fino a dodici mesi, in un paese europeo diverso da quello d’appartenenza. Dal 2008 al 2011, il Comune di Reggio Emilia è accreditato presso la stessa Commissione europea quale ente d’invio nell’ambito del Servizio Volontario Europeo: per questo motivo è in grado di offrire ai giovani del territorio l’opportunità di realizzare un’esperienza di volontariato all’estero a costo zero. La partecipazione al progetto è infatti gratuita e i candidati selezionati potranno usufruire di fondi che coprono, oltre alla formazione pre-partenza, le spese di viaggio, il vitto e l’alloggio all’estero, l’assicurazione, la formazione linguistica all’arrivo, il servizio di tutoring, la mobilità locale e un pocket money per le spese extra. Le attività di volontariato non sono comunque retribuite.

Info: Informagiovani del Comune di Reggio Emilia (via Farini 2/1) – Portale Giovani e Centro Europe Direct – Carrefour Europeo Emilia (via Emilia San Pietro 22)  Europe Direct.