“Diversi e Divisi”, l’autore Nello Rega a Sassuolo



Cresce l’attesa per la presentazione di “Diversi e Divisi, diario di una convivenza con l’Islam” che l’autore Nello Rega, costretto a vivere sotto scorta a causa di minacce da parte di integralisti, presenterà lunedì 1 febbraio a partire dalle ore 21 in PaggeriArte.

“Diversi e divisi” è un libro laico, autentico e privo di pregiudizi. Non è solo un’esperienza diretta, forte, coraggiosa, ma è anche la constatazione della differenza evidente tra due realtà culturali e religiose. La penna di Rega racconta la reale storia d’amore, l’utopia romantica tra un uomo cattolico e una donna sciita. Il racconto si alimenta di ricordi, parole, sogni, realtà, paura e solitudine. I temi di oggi, i temi del mondo. Un invito al lettore

ad affrontare un viaggio tra le righe di una storia, che è ‘la vita’ stessa. Dall’avventura bella, ricca di progetti e desideri fino al suo crudele dissolvimento imposto dalla diversità.

“Ho fortemente voluto la presentazione di questo splendido libro a Sassuolo – afferma l’assessore alle Pari Opportunità Claudia Severi – non tanto, o non solo, per la storia in se, ma perché attraverso essa l’autore descrive magistralmente due mondi paralleli, senza pregiudizi e preconcetti, ma con un realismo che si può toccare con mano tra le righe. Il ruolo della donna, i suoi pochi diritti e le sue tante rinunce, nell’Islam sono fotografate da Rega nel libro senza commenti, affinché ognuna di noi possa trarre le proprie, personali, conclusioni”.

Quarantatre anni, potentino, Nello Rega lavora nella redazione Esteri di Televideo Rai.

Giornalista professionista dal 1993, ha lavorato per il Giornale Radio Rai, San Marino Rtv (consociata Rai), Tg3, Radio Dimensione Suono. Ha firmato come autore un programma giornalistico per Rai Tre. Ha collaborato con quotidiani, periodici e network nazionali. Laureato in Scienze Politiche, si è diplomato alla Scuola Superiore di Giornalismo. Ha insegnato Giornalismo Radiofonico presso l’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino e il Master in Giornalismo dell’Università degli Studi della Basilicata. E’ stato inviato in Romania, Grecia, Albania, Jugoslavia, Algeria, Cipro, Iraq, Kosovo, Libano, Territori Palestinesi, Israele, Afghanistan. Autore di “A Sud di Bagdad” (2003), “Sud

dopo Sud” (2006), “In volo, missione dopo missione” (2006). Ha vinto premi di giornalismo e comunicazione internazionali e italiani, tra i quali la“Campana d’argento per la Pace” edizione 2006. Dal 2005 è presidente della Together Onlus e del progetto umanitario LibanItaly. Usa dire a se stesso e ai suoi amici: “Non conosco la strada per sembrare ma mi sforzo di seguire quella per essere”.