Ferrovia Modena-Sassuolo, Leoni (PdL) riceve la risposta dell’Assessore Peri



Il Consigliere regionale del Popolo della Libertà Andrea Leoni, ha ricevuto la risposta dell’Assessore Peri alla sua interrogazione regionale sui recenti gravi disservizi registrati sulla linea Modena – Sassuolo. La sua dichiarazione nel merito.

“Il servizio per i pendolari è cambiato, ma in peggio. La sostituzione dei treni non ha portato ad alcun miglioramento. I problemi organizzativi del personale alla stazione di Formigine si sono amplificati. La riorganizzazione ed il potenziamento della linea ferroviaria Modena – Sassuolo ha portato in pratica più danni che cose positive. La situazione della ferrovia Modena – Sassuolo emersa dalla risposta dell’Assessore regionale ai trasporti Peri alla mia interrogazione presentata sui disservizi della linea è desolante e conferma un disastro che, stando ai risultati, difficilmente la Regione Emilia Romagna riuscirà a risolvere.

La Regione governata dalla sinistra conferma nero su bianco che la sostituzione dei vecchi treni della linea Modena – Sassuolo con altri provenienti da altre linee regionali, fatta per migliorare il servizio, in realtà non ha dato i risultati attesi e ad oggi il servizio non è soddisfacente.

Inoltre il passaggio da ATCM a FER e il conseguente piano di turnazione del personale della stazione di Formigine, volto a migliorare il servizio, in realtà ha portato ad ulteriori disagi e disservizi. Dopo almeno dieci anni promesse e di investimenti palesemente sbagliati, il servizio della linea ferroviaria Modena -Sassuolo anziché migliorare, continua peggiorare. Il passaggio a FER della linea invece di rilanciare la ferrovia gli ha dato la mazzata finale.

A questo punto l’unica cosa che serve davvero per migliorare le cose è far prendere ai signori della sinistra il convoglio elettorale che passerà il 28 e 29 marzo prossimi per mandarli finalmente a casa”.