Metrò a Bologna, l’Assessore Saliera: servono certezze



“Siamo stati rassicurati in merito alla promulgazione in tempi rapidi delle delibere necessarie per assicurare a Bologna i fondi del metrò già stanziati dal Cipe. Le parole, però, non bastano: ad esse devono seguire i fatti”.

Così l’assessore alla Mobilità, Simonetta Saliera commenta l’incontro avvenuto oggi a Roma con i rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture a cui erano presenti anche l’assessore provinciale Giacomo Venturi e quello regionale Alfredo Peri.

“Abbiamo ribadito la nostra richiesta di pubblicazione rapida dell’atto in questione in modo da aver chiare sia le condizioni, sia le prescrizioni per il metrò e – incalza Saliera – abbiamo ribadito che, anche alla luce dell’imminente commissariamento della città, non devono essere messe in dubbio le risorse per il metrò”.

L’incontro è stata l’occasione per una panoramica a tutto tondo sulle principali infrastrutture dell’area bolognese per la cui realizzazione l’assessore Saliera e la giunta comunale sono da tempo impegnate.

All’ordine del giorno, infatti, anche il nodo di Rastignano-San Ruffillo: Saliera ha informato il Ministero che ci sono tutte le condizioni per avviare un primo stralcio funzionale rispetto all’intera opera utilizzando le risorse che già sono disponibili dal 1995 in capo ad Anas e a Tav.

“Occorrerebbe, però, che il Ministero programmasse la parte rimanente di investimenti anche nel prossimo triennio per – spiega l’assessore – poter far partire il primo stralcio funzionale nell’area da San Ruffillo alla zona Bastia-Paleotto. Su questo tema ci siamo impegnati ad approfondire questa possibilità e a rivederci in tempi brevi”.

 Saliera ha anche sollecitato le risorse per l’Sfm per completare le fermate, in particolare sul territorio del Comune di Bologna, e l’acquisto del materiale rotabile.

“Il nostro obiettivo è quello di avere risorse per un servizio funzionale e all’altezza dei diritti dei cittadini”, incalza l’assessore Saliera.

Riflettori accesi anche sul Passante Nord per la cui realizzazione l’assessore Peri ha chiesto garanzie e che sarà oggetto di un prossimo incontro specifico.

.