San Cesario s/P.: Carnevale delle Contrade 2010



Con l’apertura della SangeuroBanca, domenica 7 febbraio alle 15, si alzerà per la ventottesima volta il sipario sul Carnevale delle Contrade, la manifestazione organizzata dall’associazione di volontariato Le Contrade di San Cesario in collaborazione con il Comune. Otto giornate di festa fino al martedì grasso del 16 febbraio, durante le quali il territorio sancesarese si dividerà nelle sette contrade storiche: Barca, Giarelle, Monta, Spino, Borghetto, Bosco e Castelleone.

Un’interpretazione originale del periodo carnascialesco ormai nota in tutta la provincia di Modena, una festa che sta un po’ a metà strada tra il carnevale di Venezia e il palio di Siena, per la sua capacità di coniugare la follia del “saluto alla carne” tipico del periodo prequaresimale e la competizione, sana ma agguerrita, della corsa senese.

Un appuntamento che nel corso degli anni ha arricchito sempre di più la propria offerta, diventando occasione di svago per i bambini desiderosi di giocare e per gli adulti, che non hanno dimenticato di essere stati fanciulli. Durante i giorni del carnevale il paese si cala in una dimensione goliardica e coinvolgente. Le vie e le piazze del paese saranno animate da musica, spettacoli di cabaret su improvvisati palcoscenici, acrobazie e giochi per i più piccoli. Cuore della manifestazione sarà come sempre il palacaranvel, lo stand allestito nella piazza principale del paese dove ogni sera a partire dalle 19 si potranno gustare gli squisiti piatti preparati dalle diverse contrade e sorseggiare dell’ottimo vino.

I visitatori potranno toccare con mano il capovolgimento dell’ordine naturale delle cose attuato dagli organizzatori del carnevale per mezzo di contestazioni buffonesche volte a ridicolizzare i valori abituali della società, l’uso delle maschere, poi, aiuterà le persone a uscire dalla propria quotidianità, anche se alla fine l’ordine sarà ristabilito. Per avere un’idea del clima che si respira a San Cesario quando c’è il carnevale, basti pensare che durante il periodo carnascialesco viene perfino coniata una nuova moneta di scambio: il sangeuro, quello d’oro del valore di 1 euro e quello d’argento che equivale a 50 centesimi.

Il culmine della kermesse si avrà domenica 14 febbraio a partire dalle 14 con il Palio delle Contrade, il carnevale dei bambini, il testamento delle contrade e numerosi spettacoli di strada. Tra gli altri appuntamenti si segnala mercoledì 10 febbraio alle 15 il carnevale degli anziani; venerdì 12 al mattino il carnevale delle scuole e in serata gli spettacoli delle contrade che proseguiranno anche sabato 13. Domenica 14 febbraio nel pomeriggio sarà la volta del carnevale dei bambini. Martedì 16 febbraio gran finale al palacaranvel con la consueta cena in maschera solo su prenotazione. A seguire premiazione della miglior maschera. Per informazioni: 059/936721.