Unione Terre d’argine, controlli sulle strade



Ha preso il via nei giorni scorsi la prevista e annunciata campagna di controlli sulle strade dell’Unione delle Terre d’argine. In materia di sicurezza le pattuglie del Corpo di Polizia municipale stanno svolgendo tra Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera controlli mirati ed intensi, per educare nel tempo gli utenti della strada e contrastare le violazioni che costituiscono le principali cause del verificarsi dei sinistri. 

In primis saranno in particolare le violazioni per guida in stato di ebbrezza ad essere sanzionate e non mancheranno anche momenti di sensibilizzazione dei conducenti, che vengono sottoposti una volta fermati a pre-test.

Già 381 sono quelli effettuati nei primi nove giorni di controlli e 4 sono state finora le denunce, di cui tre a carico di under 30 e due a seguito di incidente stradale. Uno dei fermati aveva nel sangue un tasso oltre 1,50 g/l (il che prevede un’ammenda da 1500 a 6.000 euro e perfino l’arresto da 3 mesi ad un anno, oltre alla sospensione della patente di guida da 1 a 2 anni più il sequestro del veicolo se appartiene al conducente, altrimenti 2 anni di sospensione della patente se il veicolo è di persona diversa da questa). Tre i reati accertati a Carpi ed uno a Soliera, due in serata, uno nel pomeriggio e il quarto alle otto di mattina.

“Ringraziamo tutti gli agenti della Polizia municipale per il lavoro che stanno svolgendo e che ha portato a risultati molto interessanti. Ovviamente, nonostante queste campagne mirate che, lo ricordo, riguardando denunce di tipo penale non fanno incassare all’Unione nemmeno un euro in più – spiega l’assessore alla Polizia municipale dell’Unione Luisa Turci – il Corpo presterà la massima attenzione affinché vengano rispettate tutte le norme previste dal Codice della Strada. E non tralascerà poi il controllo dei parchi cittadini, prestando particolare attenzione alle violazioni inerenti la mancata raccolta delle deiezioni dei cani, al fine di educare i cittadini all’osservanza sulle regole di civile convivenza”.

A seguire la Polizia municipale dell’Unione nell’ambito di questa campagna di controllo e sensibilizzazione da metà aprile in poi e fino al 10 luglio punterà poi a scoraggiare soprattutto la guida con il cellulare, mentre in estate e fino ad ottobre si occuperà dei mancati stop davanti alle strisce pedonali: infine da ottobre a fine anno concluderà l’attività puntando sulla verifica del rispetto dei limiti di velocità.