Castelfranco: Andrea Casagrande eletto Segretario Comunale del Partito Democratico



Il 1 febbraio si è tenuta l’Assemblea Comunale per la elezione del Segretario del PD di Castelfranco Emilia. Hanno partecipato al voto 60 componenti della assembla ed è risultato eletto con 58 voti favorevoli e 2 contrari Andrea Casagrande.

La candidatura di Casagrande è nata dalla richiesta che il gruppo dirigente del partito Democratico gli ha rivolo di assumere questo incarico in una fase delicata della vita del partito, chiedendogli di mettere a disposizione l’esperienza maturata negli anni in campo politico-amministrativo.

“Quando qualcuno, in particolare Vincenzo Renzo (segretario facente funzioni, dopo che Nadia Manni aveva assunto l’incarico di Assessore Comunale), ha cominciato a chiedermi se ero disponibile, devo dire che ho avuto molti dubbi e ho cercato di svicolare e rimandare. Poi, a fronte di una serie di sollecitazioni e di motivazioni che venivano fornite, in particolare rispetto alla necessità di aiutare e favorire la crescita di un nuovo gruppo dirigente del PD castelfranchese, mi sono convinto e messo a disposizione, motivato soprattutto dalla possibilità che mi veniva fornita di lavorare con persone nuove, anche più giovani di me, con cui costruire una esperienza di crescita umana e politica a servizio della nostra città, a fianco degli amministratori e del Sindaco che guidano il nostro Comune. Il rinnovo dei segretari di circolo ha infatti visto la elezione di quattro nuovi segretari, Silvia Braglia-Piumazzo, Matteo Silvestri-Manzolino, Monia Cavazza-Cavazzona, Gemma Tedeschi-Gaggio, con la riconferma di Susanna Bianconi per il circolo di Castelfranco-centro, che affrontano per la prima volta una esperienza direttiva nel PD. Con loro e con il gruppo che farà parte della Segreteria cercheremo di costruire una squadra che, attraverso una precisa suddivisione dei compiti e dei temi da seguire, permetta al PD di organizzarsi in modo tale da proseguire il nostro cammino nella costruzione di un partito che rappresenti la vera alternativa alla destra, il punto di riferimento per un centro sinistra nuovo e capace di proporre un futuro al nostro Paese, basato sulla eguaglianza, sulla solidarietà, sul rispetto della persona da qualunque parte del mondo provenga, sulladignità del lavoro in ogni sua forma. A livello locale, le priorità che ho indicato nella mia piattaforma politico organizzativa, approvata dalla Assemblea saranno le seguenti: crisi economica e suoi effetti sul territorio; difesa e promozione del livello dei servizi socio-sanitari; superamento del senso di insicurezza percepito dai cittadini e iniziative su tema legalità; riconferma della famiglia, nelle sue articolazioni civili e sociali, come luogo primario di solidarietà, assistenza e reciprocità; attenzione particolare ai problemi dei ragazzi e dei giovani; valorizzazione del volontariato e delle potenzialità che esso può esprimere; sviluppo economico di qualità fondato sulla persona e sul rispetto dell’ambiente. Ringrazio quanti hanno riposto fiducia nella mia persona e soprattutto gli iscritti, gli elettori e gli attivisti che rappresentano la vera forza dl PD di Castelfranco”.

Nato a Castelfranco Emilia nel giugno del 1953, coniugato con tre figli, si è impegnato fin da giovane nella attività politica, ricoprendo per tre anni la carica di Presidente del Consiglio di Quartiere di Castelfranco Centro e di componente del Consiglio di gestione della Biblioteca comunale. In questo periodo ha collaborato, come corrispondente da Castelfranco, alla esperienza editoriale de “il Foglio” promossa da Ermanno Corrieri. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha iniziato il suo lavoro nella Cisl, dapprima come responsabile del Sicet (Sindacato Inquilini), poi come addetto all’Ufficio Studi e Responsabile Provinciale della Formazione Sindacale e successivamente come Segretario della zona di Vignola, fino a ricoprire vari incarichi nella Segreteria Provinciale di Modena dal 1986 al 1994. Dal 1995, dopo avere aderito al movimento referendario, ha ricoperto l’incarico di Assessore Provinciale alla Viabilità e Trasporti, incarico rinnovato nel 1999 con l’ulteriore responsabilità dell’Edilizia e Patrimonio. Dall’agosto 2004 Presidente del Consorzio Attività Produttive Aree e Servizi di Modena. Consigliere Comunale dal 2004 e rieletto alle elezioni amministrative dello scorso anno. Promotore e corresponsabile di progetti di cooperazione internazionale a favore dell’infanzia povera o abbandonata in Brasile, ha ricoperto incarichi negli organi direttivi nazionali di associazioni dedite alla adozione. Ha svolto per oltre 25 anni l’attività di educatore di gruppi giovanili parrocchiali e ha fatto parte del Consiglio Pastorale dalla sua costituzione fino al 2004. Appassionato di musica e canto, è stato tra i fondatori della corale Tomas Luis de Victoria.