Confindustria Modena celebra l’imprenditore Umberto Panini



L’associazione degli industriali modenesi insieme alla famiglia Panini ha voluto festeggiare gli 80 anni di uno dei senior dell’imprenditoria geminiana con una serata di gala nel Salone d’Onore di Palazzo Ducale, alla presenza delle principali autorità e istituzioni cittadine.

«A Umberto, per il contributo dato alla città, lasciando un segno fondamentale nella sua storia e nella sua economia»: così recita la targa con cui Confindustria Modena ha voluto omaggiare Umberto Panini nel giorno del suo ottantesimo compleanno.

Un momento significativo per uno dei protagonisti, insieme agli altri fratelli Panini, dell’imprenditoria modenese. Confindustria Modena ha voluto celebrare questo traguardo con una serata di gala, organizzata insieme alla famiglia Panini, nella cornice suggestiva del Salone d’Onore del Palazzo Ducale. All’evento erano presenti, oltre ai numerosi parenti, amici e imprenditori, anche il comandante dell’Accademia militare Roberto Bernardini e le principali autorità e istituzioni cittadine.

Dopo il saluto del generale Bernardini e del sindaco Giorgio Pigni, a consegnare la targa di Confindustria Modena è stato il presidente Pietro Ferrari insieme al past president dell’associazione Alberto Mantovani. «Gli industriali modenesi», commenta Ferrari, «hanno voluto, in questa felice occasione, rendere merito al coraggio, all’intraprendenza e all’ingegno di un uomo che ha contribuito con il suo lavoro a rendere Modena famosa in Italia e nel mondo».

Per l’occasione, anche gli esponenti dell’arte culinaria modenese hanno voluto partecipare: a ideare la cena di compleanno di Umberto Panini è stato lo chef Massimo Bottura, la realizzazione è stata opera del ristorante il Baluardo e dell’Osteria Francescana, mentre della presentazione si è occupato il ristorante Vinicio.

(foto: Umberto Panini ringrazia i presenti)