Un ex binario ferroviario della Bologna-Malalbergo diventa una pista ciclabile



Siglato questa mattina il contratto per realizzare il primo tratto della pista ciclabile di Casaralta (tratto di proprietà comunale), 800 metri di ciclabile al Quartiere Navile che riqualificheranno la zona e renderanno migliore la vita dei cittadini mettendo in sicurezza la mobilità su due ruote.

Si tratta di una pista ciclabile e un parco lineare di collegamento che ricuce il nuovo comparto abitativo della zona Fiera con il comparto storico di Casaralta-Ferrarese. Questo è il primo tratto che verrà realizzatopartendo da via Sebastiano Serlio, al confine dell’area militare ex CasermaSani. Il tratto da via Matteotti a via Sebastiano Serlio verrà realizzato dalla Provincia e il tratto dalla Caserma Sani alla zona Dozza verrà realizzato con l’attuazione dei piani particolareggiati ex Caserma Sani ed ex Officine Casaralta. All’interno dell’opera di riqualificazione saranno realizzati spazi verdi e l’impianto di illuminazione che garantisce anche una maggiore sicurezza nella zona prima sprovvista di illuminazione pubblica essendo in un ambito ferroviario. I lavori inizieranno ai primi di marzo e dureranno circa nove mesi.

“Siamo molto soddisfatti per aver mantenuto questa promessa. Ai bolognesi avevamo detto che avremmo dotato l’area di Casaralta di un efficace sistema di piste ciclabili e così è stato”, spiega Claudio Mazzanti, presidente del Quartiere Navile che va anche all’attacco del centrodestra, reo, a detta di Mazzanti, “di aver detto bugie in campagna elettorale, visto che sostenevano che il progetto della pista ciclabile non sarebbe mai stato fatto: come si vede così non è stato e questa amministrazione, dal Quartiere al Comune, ha fatto il suo dovere”.

Soddisfatta per la firma del contratto anche Simonetta Saliera, assessore al Traffico, che ricorda come “questo è un atto concreto che dimostra che le amministrazioni di centrosinistra credano fortemente nel potenziamento della mobilità ciclabile e nella messa in sicurezza dei percorsi utilizzati dai ciclisti oltre che alla ricucitura urbana della nuova zona abitativa della zona Fiera con l’insediamento storico di Casaralta”.

 Scheda tecnica:

Il tratto di pista ciclabile Casaralta ha un importo di 230.000 euro (Iva e compensi tecnici esclusi). I lavori sono stati aggiudicati alla ditta Sorbolo di Parma che ha presentato una proposta con un ribasso del 24,9 % rispetto alla base d’asta iniziale.

Il progetto di pista ciclabile Casaralta è all’interno di un’unica gara d’appalto che comprende anche la Pista ciclabile intermedia Ovest (Ospedale Maggiore-Parco Velodromo) e la pista riguardante via Corelli.

Il totale delle opere ha un importo di 611.000 euro (Iva e spese tecniche escluse).

L’impresa aggiudicatrice di tutte e tre gli interventi è la ditta Sorbolo di Parma con il ribasso d’asta sopra riportato.