Dalla Romagna al Mercato della Terra di Bologna



Ogni sabato mattina nel cortile del Cinema Lumière si svolge l’appuntamento con il Mercato della Terra di Bologna, il mercato contadino organizzato da Slow Food, grazie alla collaborazione della Cineteca di Bologna ed al sostegno della Provincia di Bologna e della Fondazione Carisbo.

Dalle ore 9 alle 14 più di venti contadini del nostro territorio vendono direttamente, a prezzi equi, i loro prodotti stagionali a kilometro zero.

Ortaggi e frutta, pane e biscotti, latte e yogurt, uova e carne, formaggi e salumi, vino e birra, miele e marmellate, fiori e pasta fresca: la migliore qualità del territorio, garantita dalla faccia del contadino.

Al banco Slow Food i libri, i dvd e le guide di Slow Food e di Cineteca, tra cui Terra Madre, il nuovo libro di Carlin Petrini.

Il Presidio Slow Food ospite del Mercato di questa settimana sarà il formaggio fresco Raviggiolo e non, come annunciato in precedenza, la Vacca Bianca Modenese, che sarà ospite sabato prossimo.

Il Raviggiolo è un caratteristico formaggio fresco a pasta bianca ottenuto da latte vaccino crudo. Preparato nei mesi compresi tra ottobre e aprile, il Raviggiolo viene scolato senza rompere la cagliata, salato in superficie e avvolto in foglie di felce. Si presenta in forme rotondeggianti, di altezza variabile tra i 3 e i 4 cm. Con pasta morbida e tenera dal gusto delicato e dolce, ha pochissimo sale, si mangia fresco o, come diceva Pellegrino Artusi, come ripieno ai cappelletti.

Per i visitatori un’ora gratis nel Parcheggio Apcoa Rivareno di Via Azzo Gardino, 100 metri dopo il Mercato. Entrate al parcheggio, fate la spesa al Mercato e ritirate il buono al banco Slow Food.