Sassuolo: controlli antidroga in alcune scuole



Prosegue il programma di prevenzione rivolto alle scuole messo in atto dall’Amministrazione comunale in questi mesi. Questa mattina gli agenti della Polizia Municipale in collaborazione con la Guardia di Finanza, intervenuta con tre unità cinofile anti droga, hanno controllato gli studenti di due scuole medie superiori sassolesi.

Gli agenti hanno aspettato che gli studenti entrassero in classe e poi, inattesi, grazie al fiuto delle tre unità cinofile, hanno controllato oltre un migliaio di ragazzi non trovando sostanze stupefacenti.

“La salute e la condotta degli studenti sassolesi – afferma il Vicesindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani – sta molto a cuore all’Amministrazione comunale per cui, dopo l’accordo coi Volontari della Sicurezza che presidiano i pullman per evitare episodi spiacevoli, abbiamo iniziato questo secondo atto di un più ampio progetto di prevenzione che punta a chiarire a tutti gli studenti che a scuola non c’è spazio per sostanze stupefacenti, risse o episodi di bullismo.

La cosa che più ci ha fatto piacere è che, su un migliaio di ragazzi controllati, nessuno è risultato in possesso di sostanze stupefacenti”.

“L’operazione di questa mattina – commenta l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Sassuolo Antonio Orienti – rientra nel progetto di prevenzione programmato a seguito di numerosi incontri che l’Amministrazione Comunale ha avuto con tutti i Presidi delle scuole che, naturalmente, erano d’accordo sull’utilità dell’intervento pur non conoscendone la tempistica”.

“Si tratta del primo di una lunga serie di controlli – chiarisce Gian Francesco Menani – volti a prevenire e a contrastare l’uso di sostanze stupefacenti, che riguarderà a sorpresa tutte le scuole cittadine. Un programma strategico sulla sicurezza, fortemente voluto e perseguito dall’Amministrazione Comunale, che poggia uno dei suoi pilastri sull’ottimo spirito di collaborazione che esiste tra tutti i Corpi di Polizia. L’obiettivo, naturalmente, è evitare o quantomeno limitare ai minimi termini l’utilizzo e lo scambio di queste sostanze all’interno delle scuole: nessuno, nemmeno i Presidi che pure sono informati dell’intervento, sa quando gli agenti interverranno; l’unica cosa certa è che interverranno in tutte le scuole.

Per ora – conclude il Vicesindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani – posso affermare con favore che le voci e i sospetti nei controlli di questa mattina riguardanti due istituti sono risultati infondati”.