Rubiera: Giuseppe Battiston in Orson Welles’ roast all’Herberia



Prosegue la stagione 2009-2010 ideata dal centro teatrale La Corte Ospitale al Teatro Herberia di Rubiera con un appuntamento molto atteso: oggi – domenica 7 febbraio 2010 – alle ore 21 è in scena sul palcoscenico dell’Herberia il grande attore di cinema e teatro Giuseppe Battiston in Orson Welles’ roast, produzione Fondazione Teatro Piemonte Europa, in collaborazione con IMAIE.

Lo spettacolo è scritto a due mani da Michele De Vita Conti e Giuseppe Battiston, musica originale Riccardo Sala, la regia è di Michele De Vita Conti.

In Orson Welles ‘roast Giuseppe Battiston evoca il grande regista, Orson Welles, gli rende omaggio attraverso un roast, letteralmente una sorta di “arrosto”, o meglio un “elogio al contrario”.

Provare ad immaginare come sarebbe un breve incontro con Orson Welles, se potesse, solo per un’ora, tornare a stare tra noi, questo è l’intento dello spettacolo: il regista ci parlerebbe forse della sua vita, dei suoi film, della sua meno conosciuta carriera teatrale? Ci svelerebbe qualche segreto della sua tecnica straordinaria o spenderebbe tutto il tempo a disposizione a raccontare aneddoti esilaranti? Scaglierebbe, indignato, invettive contro i nemici di allora e gli orrendi tempi moderni o ne sorriderebbe bonariamente?

Probabilmente tutto questo e chissà cos’altro ancora.

Battiston, interprete unico nello spettacolo, si esibisce in un monologo costruito in larga misura su stralci di interviste rilasciate nel tempo da Welles, diventa in scena alter ego di Orson Welles, ne ripercorre gli episodi più salienti della vita e della carriera cinematografica (il teatro, il cinema, il rapporto con i produttori, le attrici, gli ascoltatori), il tutto in una dimensione casalinga: per tutta la durata dello spettacolo l’attore è infatti avvolto in un enorme accappatoio bianco.

Un’occasione anche per portare in scena la vita dell’attore e dell’artista in genere, della sua precarietà e grandezza: una condizione che lo stesso Battiston vive, come tutti i suoi colleghi, ma che è in grado di comunicare con gusto grandioso in questa prova d’attore da non perdere.

Biglietteria: ingresso da 8 € a 14 €

Prenotazioni presso La Corte Ospitale, tel. 0522 621133.