Bilancio Comune di Modena, Leoni (PdL): persa occasione per aiutare le famiglie e le imprese



In merito all’approvazione del bilancio 2010 del Comune di Modena, il Consigliere regionale e comunale del Popolo della Libertà, Andrea Leoni.

“Un bilancio in affanno che non guarda al futuro, totalmente avulso dagli interessi dei cittadini e dei commercianti, a cui la giunta Pighi sa solo chiedere più soldi. Pighi poteva evitare l’aumento per 700 mila euro delle tariffe per le scuole e le case protette e non lo ha fatto. Poteva ridurre gli introiti delle multe e non lo ha fatto. Poteva aiutare, anziché tartassare, migliaia di famiglie in difficoltà semplicemente risparmiando sui milioni di euro spesi ogni anno per iniziative dedicate solo agli immigrati, e non lo ha fatto. La sinistra spaccia come un successo i 250.000 euro destinati in più ai contributi per gli affitti, senza considerare che un mese fa ne ha spesi il doppio solo per acquistare due appartamenti da regalare ad extracomunitari disagiati. Bastava evitare questa ennesima folle spesa per aiutare il doppio delle famiglie e per non ricorrere ad un aumento degli oneri di urbanizzazione che in momento di stagnazione del mercato immobiliare significa quantomeno fare i conti senza l’oste. Il welfare della sinistra si sintetizza in uno slogan: più tasse e più multe per tutti. Purtroppo questa giunta, che dopo cinque anni di malgoverno ha portato Modena a sprofondare nelle classifiche sulla qualità della vita, non ha alcuna intenzione di cambiare rotta. Con la manovra per il 2010 la giunta Pighi ha perso un’altra buona occasione per aiutare le famiglie in difficoltà, per aiutare l’economia e per garantire lo sviluppo”.