Modena, Precari della scuola: sciopero prolungato e blocco degli scrutini



Sono più di 150 mila i posti di lavoro (tra docenti e personale Ata) che verranno cancellati nel sistema scolastico italiano in tre anni. I primi a essere colpiti saremo noi lavoratori precari che – dichiara il Coordinamento Precari della Scuola di Modena – dopo anni o decenni di lavoro, concorsi, corsi di abilitazione o perfezionamento, ci troveremo in una condizione peggiore, se possibile, dell’attuale: l’assunzione a tempo indeterminato diventerà un miraggio.

La “riforma” della scuola secondaria di secondo grado – che si vuole rendere operativa già dal prossimo anno scolastico – comporterà la quasi totale cancellazione delle cattedre per i precari che siamo abituati a trovare a fine agosto. Inoltre, verrà ulteriormente alzato il numero di alunni per classe (le classi con meno di 27 alunni non potranno più esistere e le classi con più di 35 alunni diventeranno la norma) e non è vero che la riforma riguarderà solo le classi prime: i quadri orari di tutte le discipline verranno ridotti fino alle classi quarte verranno ridotti in virtù dell’autonomia degli istituti!

Questo pesantissimo attacco all’Istruzione e ai lavoratori della Scuola avviene in un contesto già deteriorato da altre misure volute dai ministri Brunetta e Gelmini: innalzamento dell’età pensionabile per le donne, cancellazione delle Rsu, prossima cancellazione delle graduatorie ad esaurimento per i docenti precari (legge Aprea), introduzione della possibilità di licenziare gli assunti anche nel pubblico impiego. In questo quadro devastante per i lavoratori del pubblico impiego, l’aumento di stipendio solo agli insegnanti di religione – nominati dalle curie – è una vera e propria beffa!

Per il personale Ata, oltre ai licenziamenti, si prevede un peggioramento delle condizioni di lavoro: il Governo ha deciso di tagliare del 25% i fondi per le pulizie nelle scuole, appaltate alle ditte esterne. L’Ufficio scolastico regionale consiglia di pulire a giorni alterni (sic!) ma è ovvio che questo taglio implicherà un ulteriore peso sulle spalle del personale Ata.

Il  Coordinamento Precari della Scuola di Modena ha organizzato per mercoledì 10 febbraio – ore 17.30 via carteria, 50 (laterale di via emilia centro) – un’assemblea d i tutti i precari della scuola della provincia di Modena. Per info: e-mail.

(Coordinamento Precari della Scuola di Modena)