Bologna: un simulatore di guida del Frecciarossa al Green Social Festival 2010



A Bologna, a Palazzo Re Enzo, da domenica 14 a venerdì 19 febbraio i visitatori potranno cimentarsi nella guida dell’ETR 500, e rivivere le stesse emozioni del macchinista nella cabina di guida. Suoni, rumori e le più diverse condizioni meteorologiche.

Un’opportunità rara per provare la guida di un treno a 300 km/h, utilizzando una versione semplificata del simulatore in uso per l’addestramento dei macchinisti nei centri specializzati di Milano e Firenze.

Le Ferrovie dello Stato, infatti, si avvalgono delle più innovative tecniche di istruzione e formazione del proprio personale di macchina. Le nuove apparecchiature, i Simulatori Dinamici di Addestramento alla Condotta (SIDAC), sono in grado di riprodurre fedelmente tutte le possibili condizioni di guida.

La partecipazione al Green Social Festival conferma l’attenzione del Gruppo FS ai temi del risparmio energetico e della tutela dell’ambiente. A luglio 2009 Ferrovie dello Stato ha sottoscritto il “patto per l’ambiente”, promosso dalla Presidenza del Consiglio e dal Ministero dell’Ambiente. L’impegno – preso insieme ad altre 10 grandi aziende italiane – riguarda il contenimento dei consumi, la realizzazione di impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili, l’emanazione di apposite linee guida per la progettazione di infrastrutture, impianti e dotazioni ferroviarie che consumino meno energia, con l’obiettivo di contenere le emissioni di CO2.

Inoltre, dalla prossima primavera, le emissioni di CO2 risparmiate per ogni viaggio saranno indicate sui biglietti ferroviari. Ogni viaggiatore saprà quante emissioni di anidride carbonica avrà risparmiato all’ambiente scegliendo il treno e il risparmio sarà convertito in punti verdi che saranno trasformati in biglietti gratuiti, sconti e cambi di classe.