Tentano estorsione ad un coetaneo: nei guai due giovani nel bolognese



Un 17enne di origini marocchine ma nato in Italia ed un 19enne italiano – entrambi di Castel San Pietro – sono stati arrestati dai Carabinieri del comune bolognese con l’accusa di estorsione nei confronti di un 20enne loro concittadino. Da lui, percosso e minacciato anche attraverso Facebook, pretendevano 800 euro per il pagamento di una piccola partita di droga, interessi compresi. Il ventenne, che ha ammesso il consumo di droga e il debito ma di proporzioni di gran lunga inferiori, temendo ritorsioni si è rivolto ai carabinieri. E’ scattata la trappola; e all’appuntamento che la vittima ha dato ai suoi estorsori per il pagamento della somma pretesa si sono presentati anche i carabinieri.

Dopo l’incasso dei soldi, i due sono stati bloccati e arrestati. Il minorenne è finito nella casa di prima accoglienza di Bologna, l’altro direttamente al carcere della Dozza. Il denaro è stato restituito.