Un accordo tra Comune e categorie per migliorare il servizio taxi a Bologna



Valorizzare e migliorare il servizio taxi. Grazie ad un accordo tra le associazioni di categorie dei taxisti e il Comune di Bologna il 20% di risorse provenienti dall’assegnazione di nuove licenze di taxi, servirà per rendere più moderno e apprezzabile dai cittadini l’intero servizio.

Si tratta di risorse quantificabili in oltre un milione di euro che andranno principalmente al miglioramento di servizio e monitoraggio dei taxi in città e nell’intera Provincia di Bologna:

un contributo di 5.000 euro a quei Comuni che miglioreranno le piazzole di sosta dei taxi o comunque facciano informazione sul servizio esistente se già di alta qualità. L’obiettivo è quello di rendere più attraente e attrattivo il servizio;  il settore mobilità deve progettare e realizzare una modifica al sistema delle colonnine taxi a Bologna in modo da introdurre un collegamento elettronico per lo smistamento delle chiamate. In questo modo verranno ovviati i problemi derivanti dagli atti vandalici di cui spesso sono oggetto le colonnine dei taxi.

“Mesi di confronto e di dibattito hanno permesso di arrivare a questo importante accordo che permetterà di migliorare la qualità di un servizio pubblico. Siamo molto soddisfatti perché si dimostra che le cose migliori arrivano attraverso il confronto e il dialogo continuo”, spiega Simonetta Saliera, assessore comunale alle Politica della Mobilità.