Spilamberto: Festa quinquennale della Madonna della Rondine


Dal 15 al 19 settembre la comunità cristiana di Spilamberto è in festa per le celebrazioni quinquennali della Beata Vergine della Rondine.

Il culto della Beata Vergine della Rondine è antichissimo e molto sentito dagli Spilambertesi: numerosi sono gli eventi miracolosi e gli ex voto dedicati a questa Madonna. Tradizionalmente, per onorare questo culto, la Parrocchia di Spilamberto dedica alla Madonna della Rondine una festa quinquennale, cadenza decisa coscientemente proprio per sottolineare l’importanza del culto mariano a Spilamberto, che si manifesta anche in altre due occasioni: a luglio, con la festa della Madonna del Carmine, e a fine settembre, con le celebrazioni per la Madonna del Rosario.

La Beata Vergine della Rondine è preziosissima statua custodita in un altare laterale della chiesa di Sant’Adriano III papa, fondata nel XIII secolo dall’Abate di Nonantola. La statua, in terracotta e risalente al XV secolo, rappresenta una Madonna con il Bambino, ed è opera dello scultore Michele da Firenze. Negli scorsi anni la statua è stata prestata per una importante mostra a carattere religioso che si è tenuta a Ferrara.

Accanto al programma religioso, in fondo al comunicato, i volontari della parrocchia invitano tutti sabato 18 e domenica 19 a partecipare alle iniziative a carattere ricreativo che saranno attivate tra Piazza Roma, Piazzale Rangoni e nei cortili della Parrocchia. In particolare, sarà ospite domenica sera il gruppo Cotton Club, del maestro Beppe Nardelli. Il gruppo di ballerini, famoso a livello internazionale (bronzo ai mondiali di Swing-Boogie Woogie di Avignone nel 1998), proporrà uno spettacolo di Swing, Jazz e Rock acrobatico, con pista da ballo aperta al pubblico.

La festa della Beata Vergine della Rondine sostituisce le celebrazioni annuali dedicate a San Luigi. «Per noi – ha commentato don Orfeo Cavallini, parroco di Spilamberto – la sagra della Madonna della Rondine è un’occasione importantissima di affidamento di tutta la comunità cristiana a Maria. Il culto mariano da sempre è molto praticato a Spilamberto, a partire dai rosari di Maggio, che si tengono in ogni quartiere. L’affidamento a Maria sarà poi sottolineato con un rito durante la processione di domenica mattina; benedizione che celebreremo nella piazza del paese». Dopo circa un quarantennio, e proprio nell’anno in cui si apre un ciclo di importanti restauri che riguarderanno Create PDF files without this message by purchasing novaPDF printer (http://www.novapdf.com) la chiesa di S. Giovanni, ritornerà ad essere celebrata una messa solenne in piazza – presieduta dall’Arcivescovo di Modena Mons. Antonio Lanfranchi, seguita da una solenne processione.

Negli ultimi anni, proprio a partire dalla scorsa festa della Madonna della Rondine del 2005, il tempo non è stato di aiuto: cinque anni consecutivi di pioggia se non rappresentano un record poco ci manca; tuttavia quest’anno organizzatori e volontari hanno predisposto diverse alternative in caso di maltempo, e tutte le iniziative, sia religiose che ricreative, si manterranno anche in caso di pioggia e freddo. «Negli ultimi cinque anni siamo stati fortunati – ha ammesso don Orfeo – ma abbiamo fiducia e siamo pronti al peggio. Invitiamo tutti a partecipare anche in caso di maltempo.

TRIDUO DI PREPARAZIONE:

Mercoledì 15 settembre:

– ore 7,00: Messa

– ore 21,00: Solenne concelebrazione vicariale, presieduta dal Vicario Foraneo e concelebrata dai Sacerdoti del Vicariato

Giovedì 16 settembre:

– ore 7,00: Messa

– ore 21,00: “Fate quello che vi dirà…Maria ai giovani” anteprima del recital mariano

Venerdì 17 settembre:

– ore 7,00: Messa

– ore 21,00: Incontro sulla Madonna della Rondine a cura della Prof. Lidia Righi Guerzoni

SABATO 18 SETTEMBRE – VIGILIA DELLA FESTA

– ore 7,00: Messa

– mattina e pomeriggio: Confessioni

– ore 18,30: Messa prefestiva con Celebrazione dei Battesimi

DOMENICA 19 SETTEMBRE – FESTA DELLA B.V. DELLA RONDINE

– ore 10,00: Solenne concelebrazione in Piazza Roma presieduta da Mons. Antonio Lanfranchi, arcivescovo della Diocesi di Modena-Nonantola, alla presenza delle autorità Spilambertesi

– ore 11,00: Processione per le vie del paese con solenne benedizione in Piazza Caduti

– ore 12,00: Recita dell’Angelus e Benedizione di Mons. Arcivescovo

– ore 17,00: Recita del Rosario

– ore 17,30: Vespri Solenni, Adorazione, Benedizione Eucaristica

– ore 18,30: Messa animata dalla Banda di Spilamberto e presieduta da Don Giulio Roncaglia