Il Vicesindaco di Sassuolo, Menani, commenta l’operazione congiunta tra Polizia di Stato e Municipale


“L’ennesima dimostrazione che a Sassuolo non si scherza e che, come tra l’altro ha affermato lo stesso Dirigente del Commissariato di Polizia, chi viene in città con l’intento di delinquere avrà la vita sempre più dura”.

Il Vicesindaco di Sassuolo, con delega alla sicurezza, Gian Francesco Menani commenta in questo modo l’operazione congiunta tra Polizia di Stato e Polizia Municipale che, giovedì notte, ha portato a controllare tutte le auto in entrata ed in uscita da Sassuolo sulle direttrici di via Radici e della Pedemontana.

“La lotta alla criminalità e allo spaccio di sostanze stupefacenti continua – prosegue Menani – senza sosta e senza lesinare in uomini e mezzi grazie anche alla sensibilità e alla puntuale collaborazione del Questore di Modena. Servizi congiunti come quello di giovedì notte sono indispensabili per mantenere alta la guardia e dare segnali concreti a chi pensa di poter agire impunemente fuori dalla legalità. Grazie alla collaborazione del Commissariato di Polizia di Stato e della Polizia Municipale, nel caso specifico di giovedì perché in passato ed in futuro operazioni simili si ripeteranno anche in collaborazione con le altre Forze dell’Ordine anch’esse sempre attente e disponibili ad azioni che vanno in favore della legalità a Sassuolo, gli spacciatori hanno avuto un messaggio chiaro ed inequivocabile: Sassuolo non è terra per loro, possono incappare in controlli improvvisi e dettagliati in qualsiasi momento”.