Anche a tre ‘Formiginesi’ il Premio Imprenditoria femminile


Si è svolto nei giorni scorsi il V° premio per l’Imprenditoria femminile promosso dalla Provincia e dalla Camera di Commercio di Modena. Tra le donne premiate, tre hanno la loro attività a Formigine. Sono Katia Gianferrari, Erica Ceffa e Sabrina Pinotti e tutte hanno una storia di caparbietà e di dedizione da raccontare.

Katia Gianferrari, titolare di un’azienda artigiana che lavora pellame, è riuscita a conciliare “con impegno e organizzazione”, come afferma lei stessa, la vita da imprenditrice e quella di mamma. Nel dirigere la sua azienda, Katia non perde mai di vista l’innovazione, tanto da aver depositato due brevetti relativi ad ammodernamenti aziendali.

“Nello Sri Lanka – dice Erica Ceffa – abbiamo contribuito alla costituzione del gruppo di lavoro Araliya, che oggi occupa oltre 70 donne cingalesi”. Dal 2002, lei è socia fondatrice della cooperativa Vagabondi, che attualmente presiede. Si occupa di commercio equo-solidale e di turismo responsabile. Ma l’attività che più le da soddisfazione è quella con le donne italiane e straniere in condizioni di disagio, impegno che nel 2009 ha fatto vincere alla cooperativa il Premio per le Pari Opportunità del Concorso sulla Responsabilità Sociale d’Impresa.

Infine, Sabrina Pinotti a soli 31 anni ha un’agenzia immobiliare tutta sua. “Correttezza e affidabilità – dice – sono le caratteristiche che i clienti più apprezzano in me”.

“Sono questi esempi di donne che dimostrano come sia possibile conciliare i tempi della vita con quelli del lavoro, soprattutto in un momento difficile come questo che vede proprio le donne, assieme ai giovani, maggiormente colpite dalla disoccupazione – afferma il Vicesindaco e Assessore alle Attività Produttive e alle Pari Opportunità Antonietta Vastola – Da apprezzare, in particolar modo, l’esperienza di chi, da donna, aiuta altre donne: mai come ora c’è bisogno di coesione sociale e di solidarietà”.