Giornate Fai di primavera: a Bologna nel week-end palazzi storici aperti

Un week-end alla scoperta dei palazzi storici, i musei e i teatri di Bologna che aprono i battenti con orari straordinari in occasione delle Giornate Fai di primavera.

La manifestazione, che si svolge a livello nazionale il 26 e 27 marzo, tocca anche la provincia emiliana e quest’anno assume una particolare veste tricolore, con percorsi dedicati ai luoghi dedicati al Risorgimento e alla storia dell’Unita’ d’Italia nell’anno del 150esimo anniversario dell’unificazione. In particolare, tra i siti aperti sabato e domenica prossima grazie alla delegazione emiliana Fai ci sono Palazzo Caprara, sede della Prefettura del capoluogo emiliano, il museo del Risorgimento di Bologna, Palazzo Del Bosco a San Lazzaro di Savena e il complesso dell’Osservanza a Imola.

L’iniziativa, che giunge alla sua 19esima edizione, ha coinvolto dal suo debutto ad oggi circa 6 milioni di visitatori. Quest’anno saranno 660 i beni straordinariamente aperti al pubblico in 260 localita’ sparse su 20 regioni. Un percorso speciale nei luoghi del Risorgimento e’ stato pensato invece come un viaggio in 150 tappe lungo tutta la penisola. Di questo itinerario tematico, fa parte anche la mostra ‘L’occhio della memoria’ che sara’ allestita per l’occasione a Palazzo Dall’Armi Marescalchi, sotto le Due Torri. In Emilia Romagna, partecipano alle giornate Fai, decine di luoghi d’interesse artistico e ambientale, da Parma a Modena, da Forli’ a Piacenza, fino a Reggio Emilia e alla Romagna.