L’archeologo spezzanese Stefano De’ Siena presenta il suo più recente reportage sui giochi dell’antichità

A Play, festival del gioco che si svolge a Modena domenica 27 marzo, lo spezzanese archeologo Stefano de’ Siena presenta il volume ‘Facciamo i giochi dei Greci e dei Romani’, Mucchi editore: giochi con le noci, con gli astragali e con la palla; giochi di simulazione, logica, memoria, sapienza e abilità mentale; giochi di destrezza, abilità manuale, agilità fisica e del linguaggio; giochi da tavolo e di riflessione; giochi di gruppo, a squadre e di movimento.

E’ un vero e proprio manuale di giochi che possono essere utilizzati da bambini e adulti, in particolare i genitori e tutti coloro che sono impegnati in attività didattiche e ricreative. Già Stefano de’ Siena nel 2009 aveva pubblicato “Il gioco e i giocattoli nel mondo classico. Aspetti ludici della sfera privata” sempre con l’editore Mucchi, ma quello era uno studio da archeologo. In questa nuova opera il rigore della scienza diventa gioco, momento ludico da vivere e non solo da imparare.