Linea Verde a Castelvetro, spettacolo di pubblico e prodotti tipici

Anche la conduttrice Elisa Isoardi ed i tecnici della Rai sono rimasti stupiti oggi pomeriggio per la bellezza del borgo medievale e per le tantissime persone che sono accorse a Castelvetro in occasione della registrazione del finale della puntata di “Linea Verde”, trasmissione di RaiUno dedicata all’Emilia. Diversi i prodotti che rappresentano l’Emilia che sono stati decantati durante la puntata dal Lambrusco Grasparossa di Castelvetro all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, dal Parmigiano Reggiano di Bianca Modenese, alle Ciliege di Vignola. Dai Salumi Biologici di Mora Romagnola al Prosciutto Medievale di Formigine. La buona tavola emiliana è stata inoltre messa in rilievo con piatti e portate tipiche: dai tortellini ai tortelloni, dal gnocco fritto e tigelle con salumi ai calzagatti e borlenghi; dal cotechino al bollito con gli abbinamenti tipici a base di aceto balsamico. Chiuderanno i dolci accompagnati dai vini bianchi locali e brindisi finale col Lambrusco.

Non sono mancate rievocazioni di tradizioni antiche: dalla lavorazione della canapa al Balsamela, aceto balsamico di mele lavine autoctone del territorio locale, ed eccezione rappresentazione del Corteo Storico e Partita a Dama Vivente dell’Associazione Dama Vivente. La puntata sarà in onda su RAI 1 Domenica 10 Aprile ’11.

Il Sindaco del Comune di Castelvetro e tutta l’amministrazione ringraziano per la collaborazione: Le Aziende Vitivinicole Locali,Consorzio Marchio Storico Lambruschi Modenesi Di Modena, Consorzio Castelvetro V.I.T.A. Ais Delegazione Di Modena , Congrega Del Balsamela, Associazione Arte Contadina, Associazione Dama Vivente, Gruppo E’ Natale A Castelvetro Per Gli Allestimenti, Le Sfogline: Lina Borsari, Orietta Biagioni, Romana Bertoni, Le Rezdore: Novella Baruffi E Bice Guizzardi, Ristorante Locanda Del Feudo, L’eglise Cafe Snc Di Gnudi Giacomo E C. , Enoteca Regionale Emilia Romagna Castelvetro, La Vecchia Dispensa Srl, Bortolotti Giuseppina Ortofrutta, Az. Agr. Ciani Emidio.