Bologna: 15enne violentata, in corso indagini

Una ragazzina bolognese di 15 anni ha denunciato alla polizia di essere stata violentata da un conoscente, un giovane di origine straniera poco piu’ grande di lei, con il quale stava passeggiando in un parco. Il fatto, sul quale sta indagando la squadra Mobile, sarebbe avvenuto lunedi’ pomeriggio a Rastignano.

La minore, che vive una situazione familiare complessa ed e’ in affido alla nonna, quando e’ tornata a casa non ne ha parlato con nessuno, ma il giorno dopo ha raccontato tutto all’educatore che la segue, e che ha poi contattato la nonna e la polizia. In base al suo racconto, piuttosto confuso, lunedi’ era uscita con un’amica e insieme hanno incontrato due ragazzi, che gia’ conoscevano di vista. Le due coppie poi si sarebbero separate e, durante la passeggiata nel parco, sarebbe avvenuta la presunta violenza sessuale. Gli investigatori hanno informato la procura dei minori e il procuratore aggiunto della procura ordinaria Massimiliano Serpi.

Nelle prossime ore, sentiranno la quindicenne in una audizione protetta, con la presenza di uno psicologo. La ragazzina, che non presentava ferite ma era sotto choc, e’ ancora ricoverata in pediatria all’ospedale Sant’Orsola, dove e’ stato avviato il protocollo previsto in casi di stupro. Dalle sue dichiarazioni, e dai successivi accertamenti, dipendera’ la posizione del presunto violentatore, un giovane di cui lei avrebbe fornito solo un soprannome. Gli investigatori lo stanno identificando, ma non hanno ancora accertato se sia maggiorenne.