Incontro fra Comune di Fiorano e associazioni dei commercianti

Questa mattina il sindaco Claudio Pistoni e l’assessore alle attività produttive Sergio Pederzini hanno incontrato le associazioni dei commercianti che avevano chiesto di approfondire la situazione del commercio a Fiorano, con particolare riferimento al centro storico, con l’obiettivo di individuare e sviluppare proposte e iniziative utili a sostenere, in questa difficile fase economica, i negozi presenti, dare continuità alle iniziative già in corso, come ‘Apro in centro’ che ha confermato la sua validità, favorire l’insediamento di nuove attività.

All’incontro hanno partecipato Sergio Romagnoli di Lapam Confartigianato Imprese, Carlo Alberto Valentini di Confesercenti, Francesco Iseppi di Cna, Alessandro Berselli di Ascom Confcommercio, Marco Poletti e Armando Cassanelli in rappresentanza dei Cat, Centri di Assistenza Tecnica.

Si è convenuto di dare continuità a un gruppo tecnico che individui un percorso di rilancio, capace di organizzare una offerta qualificata, partendo da una indagine conoscitiva sulle nuove necessità dei consumatori, sulle dinamiche dei consumi e sulle caratteristiche dell’offerta commerciale del territorio, dando voce nell’indagine agli stessi commercianti.

Dovrà poi elaborare una serie di iniziative e di interventi capaci di sostenere il commercio in un contesto generale di calo dei consumi e di storica debolezza della rete fioranese, ponendo fra le priorità il centro storico, per il quale è necessario individuare un pacchetto che affronti il tema nel suo complesso e nei suoi diversi aspetti, sia di offerta che di domanda, tenendo conto dell’evoluzione che il centro di Fiorano sta vivendo, ad esempio con l’implementazione dei servizi pubblici presenti. Sarà possibile utilizzare i finanziamenti ricevuti e sarà possibile contare sulla disponibilità dell’amministrazione comunale a garantire un ulteriore sostegno economico.

Si è convenuto che l’analisi e gli interventi dovranno riguardare non solo il commercio del centro storico, ma di tutto il territorio comunale e che è importante procedere unendo le risorse e le potenzialità, con atteggiamenti costruttivi perché è l’unico modo per ottenere risultati sul fronte del rilancio commerciale.