La polizia provinciale abbatte 13 cinghiali sui colli bolognesi

La polizia provinciale è intervenuta martedì scorso sui colli bolognesi (quartiere Santo Stefano) per un’azione di controllo sui cinghiali. L’operazione ha portato all’abbattimento di 13 capi e ha impegnato per tutta la giornata 16 agenti in collaborazione con 7 sele-controllori dell’ATC (Ambito Territoriale di Caccia) BO2.

L’intervento è avvenuto nella zona Roncrio\Barbiano ed è partito a seguito di segnalazioni da parte di cittadini che hanno fornito agli agenti indicazioni utili per l’individuazione degli ungulati. Gli animali, danneggiando le recinzioni, avevano raggiunto le strade e alcune ville private, causando problemi di sicurezza. E’ intervenuta anche la Polizia Municipale di Bologna che ha presidiato la viabilità, supportando il corretto svolgimento delle operazioni.

Nei giorni immediatamente precedenti, sempre nella zona dei colli bolognesi, altri 48 cinghiali erano stati abbattuti dai cacciatori dell’ATC autorizzati dalla Provincia.

«Con le diverse azioni, sia di prevenzione che di controllo – commenta Gabriella Montera, assessore all’Agricoltura e Pianificazione faunistica – siamo impegnati a salvaguardare l’equilibrio tra tutela della biodiversità, legittime istanze dei privati cittadini e sicurezza del territorio. Nelle zone dove è prevista l’eradicazione (vale a dire la scomparsa dei cinghiali), come in questo caso nel territorio comunale di Bologna, siamo pronti ad intervenire con azioni coordinate e mirate. Colgo l’occasione per ringraziare la nostra Polizia provinciale per l’ottimo lavoro di coordinamento e gli operatori dell’ATC e la Polizia municipale di Bologna per il prezioso supporto operativo».