Scandiano, rinnovata la convenzione con la Comunità Montana per il vincolo idrogeologico

Lo scorso 22 marzo si è tenuto a Scandiano il Consiglio comunale, durante il quale sono stati approvati all’unanimità alcuni atti, tra i quali il via a consensi per la realizzazione di fabbricati su autorimesse, e la convenzione con la Comunità Montana Appennino Reggiano per il conferimento delle funzioni relative al vincolo idrogeologico, per il controllo per le aree pedemontane del territorio scandianese.

E’ stata inoltre approvata con 5 voti favorevoli e l’astensione della maggioranza la mozione relativa all’ufficio postale di via Tintoretto presentata da Lega Nord. Unanimità anche per l’ordine del giorno sul consumo e al controllo delle sostanze alcooliche e superalcooliche, nel territorio, argomento che ha trovato la condivisione unanime dei gruppi. E’ stato poi presentato dal gruppo PD un ordine del giorno in merito all’adesione all’appello promosso dal Presidente Napolitano, promosso dalle associazioni Avviso Pubblico e Libera, per sollecitare interventi di contrasto alla corruzione: il documento ha riscosso il voto unanime del consiglio.

Dibattito abbastanza serrato invece sull’ordine del giorno sempre del PD in merito all’unificazione delle scadenze elettorali, che ha visto alla fine un’approvazione a maggioranza politica.

E’ stato poi discusso un altro ordine del giorno in merito alla moratoria alle pubblicità lesive della donna e dei bambini e il rispetto delle regole del codice di autodisciplina nella pubblicità: il documento è stato votato a maggioranza, con la sola astensione del PDL. E a maggioranza è stato votato anche l’ordine del giorno sulla drammatica situazione della Libia, con un emendamento del PD accolto e uno del PDL respinto.