Unione dei Comuni, sì del Consiglio a Maranello

Il consiglio comunale di Maranello, nella seduta del 22 marzo, ha approvato all’unanimità le linee di indirizzo per la costituzione dell’Unione dei Comuni “Distretto Ceramico” tra i Comuni di Sassuolo, Fiorano, Formigine, Maranello e Prignano. “E’ un primo atto verso la costituzione effettiva dell’Unione dei Comuni”, spiega il sindaco di Maranello Lucia Bursi, “un organismo che potrà rafforzare i nostri territori mettendo in sinergia capacità, risorse e potenzialità. L’Unione può essere uno strumento per valorizzare gli elementi comuni tra realtà simili, mantenendo allo stesso tempo le specificità di ognuno”. L’Unione dei Comuni è uno strumento importante al fine di sviluppare ulteriormente le sinergie organizzative già messe in campo nella gestione dei servizi attraverso lo strumento dell’Associazione, con l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi a favore della comunità, garantendo nel contempo efficienza ed economicità; potrà infatti gestire in forma associata alcuni servizi. Particolare attenzione sarà rivolta ai temi della realizzazione di economie di scala e degli efficientamenti organizzativi. L’Unione non sarà un separato livello di governo, distinto dai Comuni che la compongono, bensì un ente al servizio dei Comuni stessi, che non si sovrapporrà ai Comuni, ma svolgerà in forma associata le funzioni che decideranno di assegnare le stesse amministrazioni comunali. Sarà dunque un ente utile per il territorio, per dare maggiori servizi ai cittadini ed imprese, nel rispetto del contenimento dei costi, dell’efficacia e della qualità, e per costruire politiche territoriali capaci di orizzonti più ampi del singolo ente.