Mirandola tra passato e futuro: le iniziative di sabato per il 150°

Giornata clou, sabato 26 marzo, per le iniziative dedicate al 150° dell’Unità d’Italia a Mirandola. Il programma delle Celebrazioni prevede alle ore 9.30 e alle 16 suono a distesa della campana civica del Duomo a cura dell’Associazione campanari. Alle 10 nella Sala Granda del Municipio “Cittadinanza Italiana e Unità d’Italia”, con la cerimonia pubblica di conferimento della Cittadinanza Italiana ai nuovi cittadini mirandolesi. Interverranno Anna Martinelli, Assessore alla Semplificazione e ai Rapporti con i Cittadini, Luigi Costi, Dirigente della Regione Emilia-Romagna e Maino Benatti, Sindaco di Mirandola.

Alle ore 16.30 sempre nella Sala Granda del Municipio Consiglio Comunale Solenne con intervento di Marco Cattini, professore ordinario di Storia Economica all’Università “Luigi Bocconi” di Milano e coordinatore, insieme al prof. Giuliano Muzzioli, del Progetto “150 Modena”.

Alle ore 19 al Castello Pico (Sala Esposizioni) inaugurazione della mostra “Mirandola 1861-2011: trasformazioni urbane e urbanistiche di una capitale del Rinascimento, nei primi 150 anni dell’Unità d’Italia” a cura di Davide Calanca. Si tratta del frutto di un attento e approfondito lavoro di ricerca che ha portato a consultare sei archivi pubblici e privati con circa 30 mila pagine consultate. Per la mostra Calanca ha realizzato 47 tavole con 489 immagini e 51 disegni e schemi, per un totale di 540 materiali (di cui ben 388 inediti). Al termine dell’inaugurazione ci sarà un brindisi per il 150°.

Alle ore 21 in Teatro Nuovo la giornata si concluderà con il Concerto di Primavera “Musica-Arte-Volontariato” realizzato dalla Consulta del Volontariato e dal Comune. L’incasso della serata sarà destinato a finanziare il progetto “Aiutaci a coprire il tetto e le spese” per la ristrutturazione del tetto della Chiesa di San Francesco a Mirandola. Partecipano la Filarmonica Cittadina “G. Andreoli”, la Classe di musica d’insieme della Fondazione Scuola di musica “C. e G. Andreoli”, la Scuola di danza “Khorovodarte” e la Società di danza ottocentesca. L’iniziativa è in collaborazione con l’Avis sezione di Mirandola, Radio Pico e il Circolo culturale “Amici della Musica”, il contributo della Banca Popolare dell’Emilia Romagna e della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola. Prevendita biglietti presso il botteghino del Teatro Nuovo venerdì 25 marzo dalle 17,30 alle 19,30 e sabato 26 marzo dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 e dalle 20 alle 21.