Reggio, Boorea-Legacoop: convegno su Nordafrica e Arabia

La situazione del Nordafrica e di alcuni paesi arabi e del Medio Oriente sta diventando sempre più esplosiva, sotto tanti punti vista: sociali, politici ed economici. E’ una situazione che non è stata compresa subito e che pone il nostro Paese in difficoltà.

Per esaminare in maniera approfondita le vicende che stanno sconvolgendo paesi così vicini a noi, Boorea e Legacoop hanno organizzato il 28 marzo la presentazione dell’ultimo numero di Limes, la prestigiosa rivista di geopolitica diretta da Lucio Caracciolo, dedicata proprio alla guerra di Libia, alla rivoluzione in Egitto e Tunisia, ai fermenti nel mondo arabo e alle conseguenze per l’Italia. Limes parla del “grande tsunami”, le cui cause strutturali paiono oggi evidenti: una popolazione giovanissima a fronte di cricche al potere “senescenti e corrotte, all’incrocio fra poteri economici, militari e familiar-tribali”; ingiustizie sociali e disoccupazione endemica; prezzi dei beni essenziali in grande aumento; voglia di libertà e grande sviluppo dei social network. Per non parlare del ruolo tutt’altro secondario delle grandi compagnie globalizzate di molti governi occidentali e della Cina.

Di questa situazione incandescente parleranno alle 17:30, nella sala Valdo Magnani di Legacoop, in via Meuccio Ruini 74/d, il direttore di Limes, Lucio Caracciolo e due grandi esperti della realtà nordafricana e medio-orientale, il generale Giuseppe Cucchi e il giornalista Umberto De Giovannangeli, entrambi esperti di Nordafrica e Medio Oriente. Introdurrà l’incontro il presidente di Boorea Ildo Cigarini.