Ciclismo, FCI sospende Riccò


La Commissione Tutela della Salute della Federazione Ciclistica Italiana, presieduta dal Dott. Luigi Simonetto, ha provveduto, in data odierna, a sospendere l’atleta Riccardo Riccò dall’attività agonistica per motivi inerenti alla tutela della salute dell’atleta stesso. Il provvedimento della Fci fa seguito al grave episodio che all’inizio dell’anno ha visto protagonista Riccò, sul quale c’è un’indagine della Procura della Repubblica di Modena.

Avrebbe dovuto essere la stagione del rilancio e invece Riccò rischia di fermarsi di nuovo. E’ probabile infatti a questo punto un nuovo stop da parte del Coni per il ciclista che, essendo recidivo, in base alle nuove norme varate quest’anno dalla Federazione ciclistica, rischia la radiazione.