A Modena in giugno inflazione sale al +2,3%


E’ salito a + 2,3 % in giugno il tasso tendenziale annuo di inflazione, rilevato a Modena dal servizio Statistica del Comune. La variazione mensile rispetto a maggio è di + 0,1%.

Tra le 12 divisioni prese in esame, quella che presenta le maggiori variazioni in crescita è la voce relativa ai “Servizi ricettivi e di ristorazione” con + 0,5 %. In questa divisione sono in aumento gli alloggi in alberghi, campeggi e agriturismi.

Aumenti (+ 0,4 %) anche nella divisione “Mobili, articoli e servizi per la casa”, nella quale aumentano i mobili e gli arredi in genere, gli elettrodomestici, i tappeti e gli articoli tessili per la casa. Fa segnare un + 0,2 % la divisione “Ricreazione, spettacoli e cultura” dove risultano in aumento i pacchetti vacanza, articoli di cartoleria, giornali e periodici, e servizi ricreativi e sportivi. Stesso aumento (+ 0,2 %) nella divisione “Trasporti”, dove crescono i trasporti aerei, marittimi e ferroviari, ricambi e accessori per mezzi di trasporto e biciclette, mentre calano carburanti e lubrificanti.

In crescita (+0,1 %) anche i “Prodotti alimentari e bevande analcoliche”, divisione nella quale si segnalano gli aumenti relativi a pane e cereali, carni, pesci e prodotti ittici, latte, formaggi e uova, oli e grassi, zucchero, cioccolato, caffè, acque minerali, bevande analcoliche e succhi. In diminuzione la frutta, gli ortaggi mentre aumentano (+ 0,2 %) vini, birre e altri alcolici.

Risultano stabili le divisioni “Istruzione”, “Abitazione, acqua, elettricità e combustibili” (dove l’aumento dei prodotti e servizi di riparazione e manutenzione della casa è compensato dalla diminuzione del gasolio per riscaldamento) e i “Servizi sanitari e spese per la salute” (con una lieve diminuzione dei prodotti farmaceutici).

Il calo più sensibile (- 0,9 %) si registra alla divisione “Comunicazioni” nella quale sono diminuiti telefoni e fax.