Il modenese Aldo Soligno alla Biennale di Salonicco


Alla 15esima edizione della Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo, che si inaugura giovedì 6 ottobre a Salonicco, in Grecia, ci sarà anche un creativo modenese: il fotografo Aldo Soligno, 28 anni, selezionato da una commissione istituita dall’Ufficio giovani d’arte del Comune di Modena.

Nato a Napoli nel 1983, ma residente a Modena dal 1991, Soligno presenta nella città greca un lavoro intitolato “A Scorching Summer, Gaza 2011”. Si tratta di una selezione di sei fotografie che raccontano come i nuovi media e l’uso dell’informazione come strumento di lotta pacifica abbiano aperto nuove prospettive ai giovani palestinesi, nonostante le risposte militari israeliane, contagiando anche il Nord Africa.

Il giovane fotografo alterna l’attività di reportage agli studi di Fisica all’Università. I suoi ultimi lavori l’hanno portato a scattare foto in vari luoghi, tra cui il Kosovo, la Striscia di Gaza, la Cisgiordania, il Brasile, l’India e alcuni Paesi africani.

La Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo è considerata la più importante vetrina mediterranea della creatività giovanile. Presenta artisti di età compresa tra i 18 e i 30 anni che si esprimono in diverse discipline: arti plastiche, architettura, fumetto e illustrazione, cinema e video, grafica di comunicazione, design, moda, fotografia, letteratura, gastronomia, musica, teatro e danza, interventi metropolitani d’arte.

Dopo Salonicco, che ospita le arti visive nei capannoni del vecchio quartiere commerciale del porto, toccherà a Roma organizzare entro l’anno la sezione dedicata alle “arti spettacolari”.