Halloween: Emilia Romagna, tra commercio e cinema


Un po’ esorcismo, un po’ omaggio profano agli spiriti dei defunti, un po’ moda e un po’ un mezzo per scacciare la crisi economica e le paure che porta con se’.

Anche quest’anno la festa di Halloween torna ad animare l’Emilia Romagna, dai piccoli borghi alle grandi citta’, fornendo soprattutto ai commercianti un’occasione per stimolare i consumi, congelati ormai da mesi.

Come sempre sono i bambini i principali destinatari della festa e delle offerte che spaziano dai costumi ai giocattoli fino ai dolciumi, ma la notte delle streghe e’ anche una ‘scusa’ per organizzare eventi culturali, dalle proiezioni alle letture, fino alle visite museali a tema.

Debutta cosi’ a Bologna, sotto i portici di via Arno, la prima edizione di ‘Halloween Day’. Domani, infatti, dalle 16 alle 20.30 andra’ in scena la festa organizzata dai commercianti della zona in collaborazione con Ascom-Confcommercio. In strada ci saranno ciocolieri, burattinai e musici, mentre i commercianti, che allestiranno le vetrine con le immancabili zucche, premieranno i bambini che indosseranno le tre maschere piu’ belle.

“Halloween Day sara’ una bellissima festa – sostiene il presidente del comitato degli operatori economici di via Arno Fabio Saralvo – che permettera’ di fare conoscere ancora meglio l’area di via Arno che e’ un vero centro commerciale porticato e a cielo aperto che offre un ampia possibilita’ di scelta fra negozi ed outlet di abbigliamento, calzature, intimo, profumerie, librerie, cartolerie, giocattoli, benessere, agenzie viaggi, alimentari e pasticcerie, gelaterie, bar e supermercati per ogni gusto e soprattutto tasca integrati da innumerevoli servizi pubblici” .

Insomma, conclude Saralvo “un’autentica alternativa ecologica, ai caotici centri commerciali dove bisogna arrivare in auto, che permetta’ di riscoprire il piacere della passeggiate ad impatto zero”.

Sempre a Bologna, per chi volesse sfidare la paura sara’ possibile anche visitare la ‘Mummia nera’, reperto egizio che torna dopo 15 anni al Museo Archeologico da cui era stato escluso perche’ considerato troppo inquietante per i piccoli visitatori.

In omaggio alle streghe, domani e martedi’ entreranno gratis all’Acquario di Cattolica tutti i bambini mascherati e accompagnanti dai genitori. Per l’occasione la struttura romagnola diventera’ una sorta di set cinematografico. I percorsi saranno, infatti, trasformati in labirinti dell’horror animati da spaventose creature. Negli scorci arricchiti da zucche e fantasmi si potranno ammirare le oltre 3 mila creature marine e terrestri, con un occhio di riguardo per gli squali, i Piranha e le Murene che sbucano dai relitti sommersi.

Sempre in Romagna, torna ‘Riccione mi strega d’autunno’. Tra gli appuntamenti sono previsti anche l’anteprima del musical internazionale ‘Priscilla, la regina del deserto’, l’happy hour sulla terrazza del palazzo dei Congressi e l’iniziativa ‘Street Jazz’ con concerti di gruppi musicali lungo tutto viale Ceccarini dove campeggeranno anche gigantografie e installazioni interattive dello show teatrale tratto dall’omonimo film.

A Forli’, invece, spazio alla creativita’ dei bambini dai 4 ai 7 anni che sono attesi domani alle 16.30, alla biblioteca Ragazzi per la realizzazione di ragni, pipistrelli, streghe e ogni altro oggetto della festa legata ai morti.

Per chi invece preferisce il brivido dell’immaginario cinematografico allo shopping, Ravenna propone la nona edizione del ‘Nightmare film festival’ con alcune anteprime nazionali ed eventi speciali in esclusiva. Direttamente dagli Stati Uniti arrivera’, ad esempio, la serie di culto ‘After Dark’, il brand creato da Courtey Solomon. Sara’ proposta al pubblico una selezione di titoli tratti da un circuito alternativo di produzione e distribuzione cinematografica specializzato in genere horror. In programma anche opere inedite in Italia che rappresentano una nuova generazione di registi emergenti impegnati esclusivamente nel cinema dark.

Per la prima volta in Italia sara’ presentato, in versione integrale e in formato 35 millimetri, anche il film americano ‘Nightmare in a damaged brain’ (1981) diretto dall’italiano Romano Scavolini. Si tratta di uno dei film piu’ censurati al mondo, che gode degli ottimi effetti speciali del maestro Tom Savini.

Ma l’evento principale del Festival resta come da tradizione il concorso internazionale per lungometraggi: 12 pellicole che porteranno in sala quanto di meglio e’ emerso nella recente produzione internazionale di genere.