Giovanardi (PDL): “Istituzioni facciano chiarezza sul trattenimento dei due fratelli al Cie”


Il sen. Carlo Giovanardi ha presentato un interpellanza al Presidente del Consiglio e al Ministro dell’Interno relativa alla convalida del trattenimento dei due fratelli di presunta nazionalità bosniaca, Andrea e Senad, inviati al CIE di Modena il 10 febbraio per iniziativa della locale Questura, trattenimento convalidato dal giudice per la pericolosità sociale dei soggetti –  si legge in un comunicato – per altro confermata direttamente al Sen Giovanardi dal Questore e dal Prefetto di Modena che hanno precisato che si tratta di pluripregiudicati per aver commesso gravi reati.

Giovanardi, specificando che  nel frattempo a Modena sono stati contestati i presupposti della convalida da un Comitato per la Liberazione dei due bosniaci, appoggiato anche da quattro consiglieri provinciali i quali sostengono che i due giovani sono delle vittime da liberare immediatamente.

Il senatore Modenese, dopo aver reso note le informazioni avute dal Prefetto e dal Questore – prosegue la nota – ha più volte sollecitato gli stessi a comunicare all’opinione pubblica le motivazioni del trattenimento e del fermo dei due giovani, per capire quale delle due versioni corrisponde al vero.

Il senatore del Pdl nella sua interpellanza chiede al Governo, quali iniziative intende intraprendere perchè in uno Stato democratico, dopo l’intervento dell’Autorità giudiziaria che ha convalidato l’iniziativa della Questura, i cittadini possano conoscere quali sono i presupposti che hanno portato ad assumere decisioni così gravi e importanti, sia per i soggetti coinvolti sia per la cittadinanza, preoccupata dalle notizie di gravissimi episodi di violenza anche recentemente avvenuti nel nostro Paese.