Anagrafe e centri diurni in funzione a Modena. Tecnici di fiducia per le verifiche agli edifici privati


A Modena restano aperti i centri diurni per anziani e disabili. Dopo le scosse di terremoto avvertite nella mattinata di martedì 29 maggio, i tecnici del Comune hanno effettuato i sopralluoghi e constatato l’agibilità delle strutture.

Diversamente dagli sportelli circoscrizionali, che mercoledì 30 maggio rimarranno chiusi per consentire i sopralluoghi tecnici, nella stessa giornata sarà invece in funzione l’anagrafe centrale di via Santi 60, dove prima dell’orario di apertura al pubblico verrà effettuato un ulteriore sopralluogo.

TECNICI PER LE VERIFICHE AGLI EDIFICI PRIVATI

Gli amministratori di condominio degli edifici privati colpiti in modo significativo dal terremoto sono invitati a incaricare propri tecnici di fiducia per effettuare le verifiche di stabilità delle strutture. I cittadini di abitazioni colpite possono comunque contattare l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Modena allo 059 20312. Le segnalazioni saranno inviate alla Protezione civile comunale che al momento, però, è impegnata nell’assistenza e nel soccorso nelle zone della provincia più colpite.

L’Urp verrà inoltre dotato di un elenco di tecnici professionisti da fornire ai cittadini per le verifiche del caso. L’ufficio mercoledì 30 maggio è aperto dalle 8.30 alle 13 e telefonicamente anche nel pomeriggio.