Il pattinaggio a rotelle seduce i modenesi. Oltre 500 le persone che hanno indossato i pattini accompagnati dalle musiche degli anni ’80


Dovevano essere due serate di puro divertimento e relax oltre che l’originale occasione per avvicinare per la prima volta al pattinaggio tanti bambini, e le attese sono state ampiamente confermate. Alla fine delle due serate – giovedì e venerdì scorso – organizzate dalla società sportiva Roller Modena presso la Festa del PD di Ponte Alto si è infatti superata quota cinquecento.

“Siamo molto soddisfatti, non solo per il numero di persone che hanno accolto il nostro invito, ma anche per la bellissima atmosfera che si è creata. Abbiamo visto bambini sorridenti, uomini e donne che hanno fatto un tuffo nel passato, pattinando su musiche degli anni ‘70 e ‘80, giovani atleti che si sono trasformati in istruttori per una sera. Oggi sono ancora più convinto che il nostro obiettivo, quello cioè di far conoscere ad un numero sempre più vasto di persone gli sport rotellistici possa essere raggiunto più facilmente anche promuovendo iniziative di questo tipo. L’allargamento della base, del numero di praticanti è un passaggio indispensabile per riportare nella nostra provincia il movimento rotellistico ai livelli che merita.” commenta Franco Culcasi della società Roller Modena, che coglie l’occasione anche per ringraziare gli organizzatori della Festa, il Centro Sportivo Italiano i dj di Anima Mia.