Formigine: 50 progetti presentati per la riqualificazione dell’area ex Maletti di Casinalbo


Ex-MalettiSono state 48 le proposte tecniche presentate nell’ambito del concorso di idee per recuperare l’area ex Maletti, dal titolo “Una nuova centralità per Casinalbo”, indetto dalla Socedil Spa, proprietaria dell’area, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, aperto a tutti i professionisti iscritti all’Ordine degli Ingegneri e degli Architetti ed abilitati all’esercizio della professione, con l’obiettivo della redazione di progetti per la riqualificazione di un’area strategica del territorio comunale. “Le tantissime proposte pervenute grazie al concorso di idee saranno un altro tassello fondamentale per arrivare ad elaborare una proposta unitaria di riqualificazione del centro dell’abitato di Casinalbo come recentemente chiesto anche dal Consiglio comunale con un ordine del giorno votato all’unanimità – spiega l’Assessore all’Urbanistica Francesco Gelmuzzi – L’attuazione del progetto unitario avverrà in due tempi ed attraverso due strumenti. L’urbanistica si farà carico con il primo piano operativo comunale (POC) di disciplinare la riqualificazione delle aree private, i lavori pubblici garantiranno gli interventi legati alla viabilità e all’arredo urbano”.

Nei giorni scorsi si è insediata la commissione di valutazione composta da 5 tecnici (2 in rappresentanza dell’Ordine degli Ingegneri e degli Architetti, 2 in rappresentanza della proprietà dell’area e 1 dell’Amministrazione comunale) che avrà il compito di giudicare gli elaborati. I lavori della commissione che termineranno entro il 15 maggio, saranno seguiti dalla presentazione dei progetti alla cittadinanza e dalla premiazione dei migliori elaborati.

Il concorso di idee è stato il primo passo per ripensare e rendere più funzionale il centro storico di Casinalbo ed è giunto al termine di un laboratorio di progettazione urbana al quale hanno partecipato cittadini di tutte le fasce di età e rappresentanti del mondo organizzato e dell’associazionismo. Il gruppo di lavoro, coordinato dal personale del Servizio Pianificazione Territoriale ed Urbanistica del Comune, ha permesso di aprire un’importante fase di confronto sull’esigenza di recuperare e riqualificare l’area ex Maletti.

Spazi di aggregazione, un’area verde attrezzata, percorsi di collegamento, parcheggi, attenzione alla disposizione degli edifici, oltre a spazi per i negozi e l’integrazione della stazione ferroviaria della linea Modena Sassuolo nel progetto: queste erano alcune delle indicazioni inserite nel bando. Si è puntato quindi alla valorizzazione delle qualità storiche ed urbane della frazione insieme alla ricerca di risposte concrete alle necessità sociali, culturali, residenziali e commerciali di Casinalbo.