Sarà presentato domani in Municipio a Modena un volume sulla storia dei carabinieri


E’ dedicato ai “Carabinieri custodi della Legge”, e alla presenza dell’Arma nella provincia di Modena, il volume “1814-2014” di Danilo De Masi, editore il Fiorino, che viene presentato martedì 30 aprile, alle 17.30, nella Sala del Fuoco del Palazzo municipale in piazza Grande a Modena. All’incontro, oltre all’autore, partecipano il sindaco Giorgio Pighi e il generale Giuseppe Richero, a lungo capo di Stato maggiore del Comando generale dell’Arma dei Carabinieri e poi presidente per due mandati dell’Associazione nazionale Carabinieri.

Il volume, che presenta anche monumenti e opere dedicati ai Carabinieri (“Caduti e decorati”), propone un viaggio nei due secoli di storia dell’Arma, dallo Statuto Albertino alla Costituzione della Repubblica fino alle leggi dell’Unione europea, con una particolare attenzione alla presenza nel territorio modenese.

“Se oggi i Carabinieri – sottolinea il sindaco Pighi – sono un simbolo forte di difesa della legalità e un solido punto di riferimento per la sicurezza dei cittadini, è anche grazie a una storia che ha connotato l’Arma come istituzione fidata e di tutela della collettività. Con questo ruolo i carabinieri hanno “fatto storia” nella storia, con un alto senso del dovere, con sacrificio, spesso pagando un prezzo altissimo per la loro dedizione nel contrasto del crimine e dell’illegalità”.

Danilo De Masi, dirigente generale in pensione, è segretario generale dell’Associazione per la diffusione della cultura d’impresa. Nel 2011 ha pubblicato il volume “C’è urgente bisogno di Carabinieri”.