Costruire il futuro del lavoro per uscire dalla recessione. Se ne parla domani in un convegno organizzato dall’Ordine dei Commercialisti di Modena



lavoro_2Crisi economica, recessione, disoccupazione: la spirale perversa che da troppi anni sta martoriando l’economia dell’intero continente europeo ha radici profonde nella struttura stessa del suo sistema produttivo, ancorato a vecchi schemi non più in grado di competere sullo scenario globalizzato. Riprendere il filo dello sviluppo economico e sociale è possibile, ma per farlo occorre ripensare da cima a fondo ed in maniera organica gli attuali modelli di formazione ed istruzione, i processi industriali, le modalità di reperimento delle risorse e le regole di approccio al mercato.

Un approccio integrato e multidisciplinare passa necessariamente dalla condivisione di obiettivi e strategie tra tutti i soggetti che a vario titolo interagiscono con il mondo del lavoro e dell’economia: dagli esponenti del mondo della scuola a quelli della finanza, dai professionisti agli imprenditori. E’ questo quanto cercano di fare i Commercialisti modenesi con il convegno “Costruire il futuro del lavoro per uscire dalla recessione” che si svolgerà domani, giovedì 17 ottobre a partire dalle ore 9,30 presso la sede l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Modena, in via Emilia Est 25.

All’appuntamento parteciperanno in qualità di ospiti principali Vainer Marchesini (Presidente di Wam Group Spa, uno dei principali gruppi industriali modenesi) ed il prof. Michele Tiraboschi, docente di Diritto del Lavoro presso l’Università di Modena e Direttore del Centro Studi “Marco Biagi”. All’imprenditore della Bassa modenese che sta riscuotendo successi professionali in tutto il mondo sarà chiesto di analizzare la capacità di creare innovazione e produttività delle imprese manifatturiere: il contesto locale e quello nazionale offrono ancora questa opportunità? Il professor Tiraboschi terrà invece una relazione sul tema del lavoro e dei giovani in tempo di crisi, approfondendone gli scenari e le prospettive in ambito italiano ed europeo. Con loro si confronteranno Alessandro Clò (Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Modena), Daniela Dondi (avvocato, Segretario dell’Ordine Forense di Modena e Vice-Presidente dell’Associazione Libero Arbitrio), Vanessa Prando (Area Leader Modena di Bocconi Alumni Association) e Marisa Malavasi (Presidente dell’Associazione Libero Arbitrio).

 

La partecipazione al convegno è gratuita; la conclusione dei lavori è prevista per le ore 12,30.