L’Odontoiatria modenese vince il ‘Premio Cazzella’



Pietro-di-MicheleL’Unità Operativa di Odontostomatologia e Chirurgia Orale dell’Azienda Usl di Modena diretta da Pietro di Michele si è aggiudicata, quest’anno, il premio nazionale ‘Francesco Cazzella’. Un prestigioso riconoscimento che è stato consegnato, la scorsa settimana, agli odontoiatri Massimo Ferrari e Leonardo Tomaiuolo della stessa unità operativa, in occasione del quinto Congresso Nazionale della Società Odontoiatria di Comunità Italiana (SOCI) tenutosi a Roma.

Il premio intitolato alla memoria del dottor Cazzella, che ha dedicato la sua vita professionale all’assistenza odontoiatrica dei pazienti diversamente abili, arriva nel 2013 alla sua quarta edizione. Modena si aggiudica il riconoscimento nazionale grazie al progetto di una terapia alternativa a quella convenzionale per la cura delle “Mucositi aggressive nel bambino” sottoposto a chemioterapia.

Obiettivo della ricerca era sperimentare una terapia non dolorosa, grazie all’utilizzo del laser a diodi, per il trattamento delle mucositi orali in bambini immunodepressi. Un’esperienza frutto della collaborazione clinica con il reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico di Modena diretta dal Prof. Paolo Paolucci.

 

IL PREMIO

La Società Odontoiatria di Comunità Italiana ha voluto portare avanti, con l’istituzione di questo premio nazionale, la memoria e l’esempio del dottor Francesco Cazzella. Il Premio è indirizzato a tutti coloro (Medici, Odontoiatri, Associazioni di volontariato) che, nell’anno precedente, si siano distinti per aver intrapreso o implementato sul proprio territorio attività sanitarie o assistenziali di odontoiatria volte ad alleviare il disagio delle persone più ‘fragili’.