A Sassuolo e Formigine i carabinieri eseguono due ordini di carcerazione



carabinieri-manetteUn giovane di origine polacca residente a Sassuolo, è stato tratto in arresto dai Carabinieri della locale Stazione, in esecuzione di un mandato di arresto europeo. Il giovane, 20enne, nello scorso mese di marzo, si era reso responsabile nel paese di origine, di una violenta rapina. La Polizia Polacca, costata la sua responsabilità, ha accertato come lo stesso successivamente a tale episodio fosse rientrato in Italia, richiedendo l’emissione di una misura cautelare in carcere. Da qui le ricerche e l’individuazione a Sassuolo del ragazzo, che arrestato ora si trova al carcere S. Anna di Modena.

Analogamente un 52enne di Formigine, è stato arrestato nel rado pomeriggio di ieri dai carabinieri di quella Stazione, in esecuzione di ordinanza di carcerazione, per lesioni e resistenza. L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, da tempo residente in Formigine, nel marzo del 2011, si era reso responsabile di un episodio di violenza nei confronti dei militari dell’Arma che stavo procedendo ad un suo controllo. Oggi, al termine dell’iter processuale conseguente l’episodio, è stata eseguita l’ordinanza.