Due napoletani con precedenti per truffa, denunciati dalla Polizia a Reggio Emilia



polizia_80Alle ore 15,00 di ieri una Volante ha fermato in via Eritrea una Fiat Panda con a bordo due uomini. I due asserivano di essere appena giunti in città. Sul sedile posteriore della vettura vi erano 3 borse porta tablet vuote, tra le gambe del passeggero altre due, di cui una contenente un costoso apparecchio portatile, risultato di proprietà dello stesso, l’altra una risma di carta. Da un controllo della Sala Operativa risultava che i due occupanti avevano precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, in particolare truffe.

Considerati i trascorsi della coppia ed il materiale rinvenuto nell’auto, idoneo per truffare ingenui acquirenti convinti di fare l’affare con il raggiro dello scambio di pacco, come proposto più volte nella finzione cinematografica, i due venivano accompagnati in Questura per ulteriori accertamenti nel corso dei quali emergeva che l’assicurazione dell’autovettura presa a noleggio era falsa, pertanto si è proceduto al sequestro amministrativo del mezzo.

D. B. F., 32enne, e P. G., 33enne, entrambi napoletani, venivano denunciati per uso di atto falso e gravati del foglio di via obbligatorio dal Comune di Reggio Emilia.