Montecchio Emilia: arrestato dai Carabinieri dopo razzia di parmigiano



coop-carabinieriGrazie alle commesse “investigatrici” che hanno tampinato il ladro e allertato il 112 dei carabinieri, non è andata a buon fine la trasferta furtiva di un 50enne residente a Reggio Emilia che ieri dopo la razzia di parmigiano reggiano in un supermercato di Montecchio Emilia è stato arrestato dai Carabinieri della locale Stazione.Con l’accusa di furto aggravato i Carabinieri di Montecchio Emilia hanno infatti arrestato il cittadino moldavo A.D. 50enne residente a Reggio Emilia, che nella mattinata odierna dopo la convalida dell’arresto è stato rimesso in libertà in attesa del processo che avrà luogo il prossimo mese di dicembre.

L’origine dei fatti ieri poco dopo le 18,00 quando a seguito di richiesta da parte del personale dipendente del punto vendita Coop di Montecchio Emilia l’operatore della Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Emilia, inviava la pattuglia dei Carabinieri di Montecchio Emilia e Cavriago presso la Coop dove alcune dipendenti avevano segnalato l’uscita di un cliente che secondo loro aveva fatto razzia di punte di parmigiano. Lungo la strada Sant’Ilario di Montecchio Emilia, a circa 100 metri dal supermercato, i Carabinieri notavano un uomo perfettamente corrispondente a quello descritto dalle commesse. In sua disponibilità una decina di punte di parmigiano reggiano ed alcune crescenze. “Ho comprato tutto alla Coop” la giustificazione del ladro. Peccato che non avesse la documentazione fiscale che ne comprovasse l’acquisto motivo per cui veniva condotto in caserma dove veniva appurato che la merce in suo possesso del valore di alcune centinaia di euro, era stata effettivamente rubata alla coop come sospettato dalle “commesse investigatrici” a cui i beni venivano restituiti. L’uomo, con precedenti di polizia specifici, in materia di furto, veniva quindi dichiarato in arresto.