Banda delle ville in fuga durante la notte. Auto rubata recuperata a Gattatico



carabinieri_2002Hanno rivolto le attenzioni furtive ai quartieri residenziali del comune di Gattatico, ma i loro intenti non sono andati a buon fine: intercettati da una pattuglia dei Carabinieri della locale Stazione sono stati costretti alla fuga per poi, dopo un concitato inseguimento a folli velocità, vederli abbandonare l’auto, una fiammante BMW SW rubata, guarda caso, durante un furto notturno in un’abitazione di Peschiera del Garda, in provincia di Verona, e darsi alla fuga a piedi i campi. E mentre nell’intera zona affluivano numerose pattuglie che davano vita ad una vera e propria caccia all’uomo la prova che gli ignoti fuggiaschi appartenessero ad una delle temibili batterie del più nutrito popolo della banda da delle ville è stato poi rivelato anche dal rinvenimento all’interno del mezzo rubato del classico kit del perfetto ladro tra cui flessibile per aprire casseforti, piede di porco, tronchesi, guanti e cappellini per travisarsi. E’ accaduto l’altra sera poco dopo le 23,30 quando una pattuglia della Stazione di Gattatico durante un servizio di controllo del territorio notava in prossimità di un quartiere residenziale una BMW ferma con il motore accesso che ala vista della pattuglia ingranava la marcia dandosi alla fuga. Nasceva un concitato inseguimento per le vie del paese sino a quando in Via Bertona i fuggitivi tallonati dai Carabinieri erano costretti ad abbandonare l’auto fuggendo a piedi per i campi. E mentre nell’intera zona scattavano le ricerche, gli accertamenti sull’auto confermavano i sospetti: il mezzo era stato rubato a Peschiera del Garda il 6 settembre scorso, durante un furto notturno in abitazione. Un rinvenimento “fruttuoso” sia sotto l’aspetto economico, alla luce del valore del mezzo che sotto quello investigativo. L’auto e gli attrezzi da scasso sequestrati saranno infatti sottoposti a rilievo finalizzati all’esaltazione delle impronte digitali che verranno inviate al RIS di Parma per le indagini di comparazione con i soggetti pregiudicati censiti in Banca Dati. Per ora il dato oggettivo è costituito dal fatto che il colpo della banda l’altra notte notte è andato a vuoto grazie al rapido e deciso intervento dei carabinieri.