Ex colonia cade a pezzi a Monfestino di Serramazzoni. Leoni: “La Regione ER ammette che non sa che cosa fare”


“La risposta alla mia interrogazione sulle intenzioni della Regione Emilia Romagna circa l’ex colonia “Danilo Barbieri” di Monfestino di Serramazzoni è preoccupante quanto lo stato dell’edificio che sta cadendo a pezzi. Veniamo a sapere dal Vicepresidente della Regione Simonetta Saliera che in tasse si sono spesi quasi 70mila Euro dal 2008 per uno stabile inagibile che si trova in uno stato di totale abbandono. L’edificio è infatti di proprietà della Regione dal lontano 1975 ed è posto sotto il vincolo dei Beni architettonici della Soprintendenza ed è interessato da crolli sia nelle strutture interne che all’esterno. Di fronte ad una situazione del genere è evidente che necessario trovare una soluzione al più presto. Invece, dalla risposta della Regione ,non emerge nessuna soluzione da perseguire. Dopo le aste andate deserte, in base ad una perizia del 2007 quando la crisi non c’era ancora, è evidente che solo con un prezzo davvero ragionevole e congruo con il mercato odierno sarà possibile alienare un bene del genere. Mi auguro che la declamata volontà di confronto con l’Amministrazione comunale di Serramazzoni si tramuti in azioni concrete per attivare un percorso per togliere quel bene di proprietà della Regione dal degrado in cui si trova ora”.

Lo afferma il Consigliere regionale Andrea Leoni commentando la risposta del Vicepresidente della Regione ER Simonetta Saliera alla interrogazione sull’ex colonia ‘Danilo Barbieri’ di proprietà della Regione Emilia Romagna in località Monfestino, nel Comune di Serramazzoni, in provincia di Modena.