PRC Modena: no alla privatizzazione di Geovest



La Federazione di Modena di Rifondazione Comunista è fortemente contraria alla parziale privatizzazione di Geovest, attraverso la cessione del 20% del capitale sociale della società a favore di un socio privato. L’oggetto è in discussione nei consigli comunali di Finale Emilia (Mercoledì 23/10), Nonantola (giovedì 24/10) e Ravarrino (nei prossimi giorni).

È una scelta grave che tradisce l’esito referendario, che a giugno 2011 ha visto prevalere l’opzione pubblica e senza scopo di lucro nella gestione dei servizi pubblici essenziali, come appunto il ciclo dei rifiuti. Con questa scelta si introduce nella gestione di Geovest il concetto di profitto con la realizzazione di utili, che saranno evidentemente pagati dai cittadini. Al contrario l’attuale statuto di Geovest impegna la società a ricercare il pareggio e non l’utile di bilancio mantenendo fermo l’obiettivo di qualificare ed estendere la raccolta differenziata.

Analogo progetto di parziale privatizzazione di Geovest avviato nel dicembre 2010 era stato correttamente cancellato dai Comuni nel luglio 2011, a seguito della vittoria referendaria. Perché ora i Sindaci si rimangiano quella scelta e tradiscono l’impegno assunto con gli elettori?

È una scelta sbagliata dal momento che non c’è nessun obbligo normativo in tal senso, anzi la natura interamente pubblica di Geovest dovrebbe essere un patrimonio da valorizzare in un territorio che vede una massiccia presenza di un soggetto privatizzato come Hera che non risponde più all’interesse pubblico.

È una scelta che modifica radicalmente l’assetto societario, che passa da un Amministratore unico a un consiglio di amministrazione che garantisce ampi poteri al futuro socio privato che, a fronte dell’ingresso in società con la quota del 20% esprimerà il ruolo dell’Amministratore delegato avendo quindi pieni poteri sul reale indirizzo della società, che negli anni sarà completamente fuori dal controllo dei Comuni e quindi dei cittadini.

(Stefano Lugli, Segretario PRC Federazione di Modena)