San Giovanni in Persiceto: ruba telefoni cellulari e si giustifica dicendo di aver bisogno di comprare eroina



cc_bologna_carabinieriI Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Giovanni in Persiceto hanno arrestato un trentunenne di Sant’Agata Bolognese per furto aggravato. Il reato è stato commesso all’interno del centro commerciale Comet di via Marzocchi, dove l’uomo, dopo aver asportato tre telefoni cellulari nuovi di ultima generazione, li ha nascosti sotto l’impermeabile ed è fuggito facendo scattare l’allarme sonoro del sistema antitaccheggio. Un dipendente del negozio ha tentato di raggiungerlo, ma il 31enne è salito in sella a una bicicletta e si è allontanato. I Carabinieri, grazie alle descrizioni fornite da alcuni testimoni, lo hanno rintracciato nelle vicinanze. L’uomo, gravato da diversi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di sostanze stupefacenti, ha spontaneamente riferito ai militari di aver commesso il furto con l’intento di rivendere la merce e procacciarsi qualche spicciolo che avrebbe usato per acquistare eroina per uso personale. In sede di rito direttissimo, il 31enne è stato condannato a 4 mesi di reclusione da scontare agli arresti domiciliari.