Presentato il Bilancio sociale del Comune di Formigine



Maria-CostiÈ stato presentato nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale il Bilancio sociale del Comune di Formigine, lo strumento di trasparenza dell’Amministrazione rispetto al cittadino, destinatario e protagonista delle politiche dell’Ente. L’Assessore al Bilancio Maria Costi ha illustrato la pubblicazione che si pone l’obiettivo di raccontare lo stato di avanzamento degli obiettivi e dei progetti previsti dal programma.

Questo documento, che giunge a ridosso della scadenza di mandato, riporta la sintesi di quanto compiuto nel quadriennio 2009/2012; anni, questi, estremamente complessi per la concomitanza di due fattori negativi: la crisi economica e sociale del Paese che ha investito anche il nostro Distretto in termini di perdita di competitività economica e di posti di lavoro e la crisi della finanza pubblica locale in conseguenza dei tagli del Governo alle risorse dei Comuni.

“Si tratta di fattori che, sommandosi, hanno compromesso e compromettono seriamente la possibilità di garantire continuità, quantità e qualità dei servizi pubblici assicurati dall’Amministrazione – ha spiegato l’Assessore Costi – nonché la capacità di mettere in campo risposte e nuove iniziative legate ai bisogni crescenti della nostra comunità. Nonostante questo, abbiamo compiuto e stiamo compiendo ogni sforzo possibile per mantenere un profilo di coerenza sull’uno e sull’altro fronte, continuità e rinnovata progettualità rivolta alle nuove imprese, in asse con il programma di mandato. Un esempio su tutti: il Comune di Formigine si caratterizza per l’elevata domanda di scuole, asili, assistenza; per soddisfare questa esigenza, da anni vincoliamo il 50% delle risorse (oltre 11 milioni di euro) all’erogazione di servizi alla persona e alla famiglia. Per fare fronte a minori previsioni di entrata, è stata effettuata un’attenta verifica delle possibilità di ulteriori risparmi (rispetto a quelli già messi in campo) e razionalizzazioni, cercando di incidere il meno possibile sui servizi. È stato poi potenziato il principio di sussidiarietà. Al calo costante di risorse, rispondiamo con la consapevolezza che da soli non possiamo farcela, e che diverse attività possono essere svolte creando una rete di soggetti tra associazioni sociali, sportive, culturali e parrocchie che si supportino ed integrino tra di loro”.

Nel corso di questo periodo, l’Amministrazione ha stanziato le maggiori risorse possibili da destinare al Fondo di Solidarietà che ha permesso di attivare tirocini a sostegno dei giovani disoccupati o di coloro che hanno perso il posto di lavoro, nella consapevolezza che non c’è sviluppo senza solidarietà verso chi un lavoro l’ha perso o non l’ha ancora trovato.

Sul versante dello sviluppo economico, è stata utilizzata la leva più efficace: ovvero quella degli investimenti, per i quali il Comune si è impegnato a reperire anche risorse esterne e per la gestione dei quali è stata posta un’attenzione particolare anche nella tempistica dei pagamenti nei confronti delle imprese coinvolte nella realizzazione delle opere. Nel corso del quadriennio infatti, sono stati effettuati investimenti nel campo della sicurezza, della viabilità, del sociale, per 28,5 milioni di euro, di cui quasi 17 milioni destinati all’edilizia scolastica. La realizzazione delle scuole di Magreta e di Formigine sono opere straordinariamente importanti per tutta la comunità a testimonianza dell’impegno eccezionale di questa Amministrazione sul rinnovamento e sull’efficienza delle strutture scolastiche, nonché la conferma di un investimento significativo sul futuro delle nuove generazioni.