Con il concerto di Dodo Reale si conclude il ciclo di aperitivi biologici in musica promossi dall’Osteria 101 di Sassuolo



Dodo_RealeSi conclude con una serata clou il ciclo di aperitivi biologici in musica promossi dall’Osteria 101 in collaborazione con Madeinem “Terra di sapori e terra di cantautori”, per le Fiere di ottobre con Patrocinio del Comune di Sassuolo.

Grande partecipazione, emozioni culinarie e musicali per la “Fiera di Sdas”: l’aperitivo è stato offerto con degustazione della birra biologica Carbone di Zimella, prodotta a Bagno di Reggio Emilia con grande attenzione alla qualità dei prodotti e alla sostenibilità, e gourmandise a base di selvaggina. La presenza di prodotti biologici è stata assicurata dalla presenza dello stand de “Il Biologico” di Scandiano, negozio di prodotti biologici che recentemente inaugurato l’attività. Oltre alla degustazione biologica e di selvaggina, i vini della Cantina Paltrinieri di Sorbara, il Bianco e il Greto. Da menzionare i successi delle cantine Paltrinieri: Radice è per il terzo anno consecutivo “VINO SLOW” della Guida Slow Wine 2014.

Grandi consensi ha riscosso la videoperformance di Dodo Reale, world cantautore di Sassuolo, del quale riportiamo una delle tante recensioni: “Dodo Reale ritorna con “Dodology”, in una curata confezione digipack e una panoramica completa del suo immaginario musicale. Partendo dall’ascolto proprio del disco di debutto si ha modo di apprezzare come il suo songwriting, muovendosi dalle coste del Mediterraneo a quelle dell’Africa e toccando infine il Sudamerica, esplori un linguaggio musicale originale nel quale la contaminazione diventa dialogo tra culture differenti. Le Nazioni Unite di Dodo Reale sono il sogno utopico di un mondo senza confini, senza bandiere, cantato sui ritmi in levare del reggae come quelli sinuosi della samba, il tutto condito da testi caratterizzati dal tema della denuncia sociale. In Dodology, il nuovo album, si comprende come Dodo abbia allargato il suo percorso di ricerca, aggiungendo ulteriori ingredienti al suo stile musicale, così tra brani cantati in italiano, portoghese e spagnolo, troviamo anche quella piccola perla che è “Mondaris” dedicato alle mondine, e che in un certo senso segna un ritorno a casa e alle radici della sua terra. Il cantautorato world di Dodo Reale rappresenta dunque una bella sorpresa per la scena musicale italiana, che si spera, si accorga presto del suo talento. (Salvatore Esposito – Blogfoolk, Marzo 2013)”

 

Il ciclo di incontri, in collaborazione con Musa Associazione Musicisti Sassolesi, Agri.Bio.Emilia Romagna e con il sostegno della Banca Popolare Emilia Romagna, prevedeva ingresso libero e gratuito.